Green

Il Natale è green: 3 idee regalo da non farsi sfuggire

Alessandra Buscemi
30 novembre 2018

Sostenibilità, ecologia e contatto con la natura: queste le parole chiave per pensare al Natale in una chiave diversa. Abbiamo pensato a una guida creativa che possa essere d’ispirazione per regali green e allo stesso tempo di tendenza.

Un weekend per fare glamping nel deserto della Tunisia
Per vivere a pieno l’esperienza del deserto, il glamping è la soluzione ideale: gli amanti dell’avventura possono scegliere di addentrarsi tra le dune del Grande Erg assieme ad una vera e propria carovana, caricando tende, viveri e acqua a dorso dei dromedari e vivere, per qualche giorno, come le tribù nomadi del deserto. Questo è possibile nel Douz, l’oasi più grande e antica della Tunisia nella regione più a sud del paese, a ridosso delle enormi distese di dune del Sahara, costeggiata da alberi da frutto, in particolare palme da dattero. Douz non è soltanto l’accesso al deserto di sabbia. Da qui si arriva infatti anche alla superficie cristallina di Chott El-Jerid, il lago salato della Tunisia che si presenta come una forte depressione del terreno. Esteso per oltre 5000 chilometri quadrati, il lago raggiunge il punto di confine tra dune sabbiose e rocciose dove si trova la splendida oasi di Ksar Ghilane. Il Camp Yadis Ksar Ghilane di Ksar Ghilane gode di una posizione unica e strategica nell’oasi. Le tende sono costruite in pietra e lino, secondo la tradizione beduina. Tra le attività proposte dal Camp, oltre ai trattamenti di benessere dell’Hammam, numerose camminate ed escursioni in jeep o cammello tra le dune di sabbia e tra i più interessanti siti storici e culturali.

Un cesto biologico o a km0
La campagna a casa…anche d’inverno! L’offerta di Cortilia per il Natale è varia e percorre da Nord a Sud l’Italia intera grazie ad un’ampia scelta di cesti golosi da regalare e da regalarsi: si va da quelli più classici con spumante, lenticchie e panettone, fino ai regionali, con prodotti tipici della tradizione culinaria del territorio scelto (come Lombardia, Piemonte, Puglia, solo per fare qualche esempio). Poi ci sono anche i pack speciali, incentrati su prodotti più specifici, come salumi e formaggi, e anche l’offerta vegan. Il tutto con attenzione alla filiera corta, agli ingredienti biologici e al km0, come per la filosofia di Cortilia, il servizio leader nella spesa a domicilio.

Scegliere il miele di Bee my Future per la salvaguardia delle api
Negli ultimi anni la popolazione di api e di altri insetti impollinatori ha subito un calo. Secondo la Fao, 71 delle 100 colture più importanti al mondo si riproducono grazie all’impollinazione. Più dell’80% delle coltivazioni destinate a nutrire l’uomo conta sul lavoro che questi insetti ci offrono gratuitamente. Se il numero di api continuerà a diminuire, molto presto non potremo più godere di alimenti come i frutti di bosco, le pesche, le castagne, le mele, le mandorle, ma anche le zucchine, i pomodori e tantissimi altri ortaggi. Per questo motivo è nato il progetto Bee my Future: è possibile adottare mille api e scegliere un kit di 4, 6 o 10 vasetti di miele da mezzo chilo contribuendo alla salvaguardia della specie e contestualmente ricevendo l’attestato di adesione al progetto.


Potrebbe interessarti anche