News

Il nuovo inizio di Alexander Wang: Welcome to the Jungle

Martina D'Amelio
6 giugno 2018

Alexander Wang fa da apripista alla Nyfw: Women’s June, la settimana della moda sui generis che anticipa tutti e ancora in corso a New York, di cui è l’unico vero protagonista. Lo stilista ha scelto di ripartire proprio da qui con la collezione primavera-estate 2019.

Questo show segna un nuovo inizio, una nuova identità e una nuova alba per il mio marchio” si legge sull’invito. E la sfilata andata in scena sul tetto del Pier 17 al South Street Seaport lo dimostra, senza contare gli importanti annunci dati dal designer negli scorsi mesi: in primis, lo spostamento dei fashion show a giugno e dicembre per allinearsi col mercato; e ora, la volontà di trascendere dalle collezioni stagionali con questa nuova linea, intitolata non a caso Collection 1.

Il cambiamento maggiore si evince però proprio sul catwalk: Wang fa un tuffo negli anni Ottanta e Novanta e ritorna adolescente, portando in passerella uno studiato melting pot di culture e subculture, sia maschile che femminile. Welcome to the Jungle, citando i Guns’n’Roses: l’America è la vera protagonista. Bandane alla Axl Rose, eleganti maglie-abito con dettagli in voile ma ispirate al football, pants da motocross, giacche di pelle, gilet di strass, mini con cinturoni logo (“Alexander”), bomber che strizzano l’occhio alla bandiera, occhiali e maschere da rider futuristici e biker jeans strappati sono la divisa heavy metal indossata da Bella Hadid e Kaia Gerber in passerella. Ai piedi, l’ultima co-lab di sneakers firmata a quattro mani con Adidas Originals; sul viso, il trucco celebrativo a stelle e strisce (ma bianco e nero).

Un’impronta street sul ritmo di un concerto rock, che dimostra che la musica, nonostante gli stravolgimenti da calendario, per Wang suona ancora.


Potrebbe interessarti anche