Luoghi

Il Romeo apre il cuore (e la terrazza) a Napoli con la nuova cena “sotto le stelle”

Giorgia Giuliano
25 Settembre 2019

Sono proprio i clienti la Giulietta del Romeo: e non si affacciano ad alcun balcone quanto piuttosto alla splendida vista sul Vesuvio. L’hotel dai piani alti fa conoscere ai suoi ospiti una Napoli che è ricca negli scorci. E come negli scorci, anche nei piatti. Scorci che si srotolano allo sguardo nel mentre che si arrotola una ciocca di spaghetti sulla forchetta, piatti in cui Napoli si specchia più di quanto già non faccia nel suo mare.

Il Beluga Bistrot & Terrace incornicia l’attimo, esalta il momento e propone a Giulietta di accomodarsi a tavola. Al 9° piano del Romeo, c’è abbastanza cielo e c’è abbastanza posto per guardare Napoli illuminarsi. Lo chef Francesco Citterio ha scelto una cucina col soffitto stellato per far brillare l’abbondanza napoletana che verrà servita a bordo piscina fino alla fine del mese di ottobre attraverso una cena che chiama “Stregati dalla luna”.

Più che una coccola, l’iniziativa del Beluga Bistrot & Terrace del Romeo è un vero privilegio su prenotazione. Sono soltanto sei i tavoli panoramici che per la prima volta non hanno pareti a circondarli. Attorno ad essi c’è l’atmosfera: chiamatela magica, sorpresa e sospesa.

Una cena che vale l’esperienza, dove la tradizione gastronomica napoletana è affascinante proprio come lo è la notte. Tra le proposte, il menu offre la classica impepata di cozze, l’immediata alice fritta, lo spaghetto di Gragnano a cui si arrampicano, veraci, le vongole.

Non ci sono fronzoli, non ci sono filtri, nessun tentativo di stravolgere la purezza di una delle cucine più buone e sincere d’Italia. A ogni pezzetto di panorama, un boccone che lo rende più bello. Il Beluga Bistrot & Terrace si fida del clima delicato delle giornate di fine estate e si apre alla città di Napoli spalancando la zona più esterna e all’aperto del suo cuore, non soltanto le braccia.

Lo chef Francesco Citterio saprà accompagnarvi nella notte e saprà farlo dolcemente, grazie a un babà che, se l’aria fresca si fa sentire, riscalda più di una giacca sulle spalle. Sfogliatella sarà il modo in cui a Napoli direte buonanotte – e state certi che il Romeo vi farà fare senz’altro bei sogni.



Potrebbe interessarti anche