Arredamento

Il Salone del Mobile è stato cancellato e rimandato al 2021

Beatrice Trinci
28 Marzo 2020

A causa dell’emergenza da Covid-19, il 2020 sarà senz’altro ricordato come l’anno degli slittamenti di eventi, piccoli e grandi, in giro per il mondo: dalle Olimpiadi di Tokyo a Vinitaly, dalla Milano Moda Uomo e la Paris Men’s Fashion Week di giugno al Salone del Mobile, che è stato annullato e rimandato al 2021.

L’edizione del 2020, che avrebbe dovuto tenersi alla fine di aprile, era già stata riprogrammata per il prossimo giugno, ma in serata è stato deciso di sospenderla una volta per tutte. Una decisione sofferta, resa necessaria dal protrarsi ancora incessante del virus. A renderlo noto, gli stessi organizzatori di una delle fiere di design più rinomate a livello globale: “Il perdurare della situazione di emergenza, che si sta espandendo in quasi tutti i Paesi del mondo, ha portato i vertici del Salone alla scelta del rinvio. Le condizioni che avevano indotto lo spostamento da aprile a giugno, annunciato il 25 febbraio scorso, sono completamente cambiate. Si è cercato di mantenere fino all’ultimo la nuova data estiva per consentire un regolare svolgimento della Manifestazione ma lo scenario che si profila oggi ha subìto un mutamento totale e le incertezze per il medio periodo non consentono di confermare lo svolgimento dell’evento”.

Il prossimo Salone del Mobile, che celebrerà il 60° anniversario, aggiungendo al palinsesto anche tutte le biennali e non solo, si terrà quindi dal 13 al 18 aprile 2021.



Potrebbe interessarti anche