News

Il tributo di Fendi a Karl Lagerfeld sotto le stelle a Roma

staff
18 Luglio 2019

La Maison Fendi, celebre per le sue iconiche borse (scoprile qui) e i suoi pezzi da collezione, è da sempre stata amante della tradizione e dell’arte, infatti ha ben pensato di organizzare un evento speciale a Roma per celebrare il più grande direttore creativo che abbia mai avuto.

Il 4 luglio si è tenuta la sfilata Haute Couture che Fendi, il marchio di moda italiano, ha preparto all’interno dell’antico foro romano, Monte Palatino a Roma, in omaggio al compianto direttore creativo Karl Lagerfeld. La collezione “The Dawn of Romanity” che è andata in scena durante l’evento è composta da 54 look, lo stesso numero di anni che lo stilista ha lavorato per la Maison.

La carriera di Karl Lagerfeld è cominciata nel 1982 all’interno della Maison Chanel, dove ha trascorso 37 anni; in seguito si è spostato, cominciando la sua ascesa all’interno della Maison Fendi, dove ha lavorato per più di 50 anni.

Fu proprio lui a creare il famoso logo Fendi, quello con la “F” rovesciata che viene ancora oggi utilizzato in molti dei pezzi della Maison. Lagerfeld si vantava di questo suo successo e di essere riuscito a racchiudere così la storia di un brand con una grande tradizione alle spalle. A partire dal 1974 Karl Lagerfeld ha deciso anche di proseguire un percorso parallelo e di fondare il brand che porta il suo nome, vivo ancora oggi. Il direttore creativo famoso per il suo iconico look con il caratteristico suit black, i guanti in tinta e i capelli bianchi e lunghi, è stata una delle menti più brillanti nel campo della moda e Fendi ha deciso di rendergli omaggio con una sfilata che celebra ogni sua sfaccettatura all’interno della Maison.

Ai piedi del tempio di Venere e con il Colosseo alle spalle, Fendi ha offerto un magico tributo al suo creatore per 54 anni. La collezione, ispirata al romanticismo, ha portato in scena toni chiari, il bianco e il beige, il marrone e il nero riportando la tipica tavolozza dai colori invernali.

In questa calda notte romana e all’aperto, circa 600 ospiti hanno partecipato alla sfilata. Particolare risalto hanno avuto gli abiti e le gonne di ampio volo con reminiscenze barocche, ricche di ricami, broccati, trasparenze e riflessi, alcuni con lunghe code a strascico. Piene di stampe e motivi a cerchio e forme geometriche, sempre nei toni della terra e nel segno del romanticismo.  In alcuni capi c’erano grandi maniche a sbuffo, come cappotti e giacche, e qualche altra proposta presentava pantaloni eleganti con campanelli e trasparenze.

È la seconda volta che Fendi rende omaggio a Lagerfeld dalla sua scomparsa. Lo scorso febbraio, la casa ha presentato la collezione femminile per l’autunno-inverno 2020 sulla passerella milanese. È stata l’ultima collaborazione tra il mitico designer tedesco e Silvia Venturini Fendi che ha raccolto il testimone della direzione creativa.



Potrebbe interessarti anche