News

Inclusion: in mostra a Napoli l’eccentrica riscoperta del sé di Daniel Lismore

Beatrice Trinci
21 Luglio 2019

Per un viaggio alla scoperta di se stessi, oltre regole e confini, il PAN di Napoli, in collaborazione con IUAD (l’Accademia della Moda del capoluogo campano), vi attende fino al primo agosto con “Inclusion. Tra Arte e Moda”, il percorso espositivo che porta in mostra il mondo fantastico – e a tratti surreale – di Daniel Lismore.

Per la prima volta in Italia con una sua personale, il poliedrico artista inglese, visionario, designer, scultore e attivista, propone un’esibizione totalizzante, che si caratterizza per inedite installazioni olfattive, ottenute grazie alle fragranze da lui stesso realizzate, cui si aggiungono numerosi autoritratti, concepiti come vere e proprie sculture tridimensionali a dimensione reale. Lavori che valorizzano il concetto di “Gesamkunstwerk wagneriana”, ovvero opere d’arte che fanno dialogare simultaneamente più canali di comunicazione a 360°.

Fil rouge della mostra è il motto “Be Yourself, everyone else is already taken”, imperativo che invita il visitatore a celebrare la propria persona, la libertà di essere, pensare e vivere, tracciando in modo autonomo il proprio cammino di vita: una profonda e scenica riflessione sull’individuo e sulla sua colorata multiformità.
“Ho provato a essere come gli altri, ma non ha funzionato. È dura essere quello che non si è. Chi sei tu? E quante versioni di te ci sono là fuori? Ognuno di noi è in grado di creare il proprio capolavoro ed è piuttosto divertente provarci”, ha dichiarato Daniel Lismore, inneggiando al naturale dualismo dell’essere umano, spesso celato dietro maschere o veli sociali di cui è necessario sbarazzarsi, anche attraverso “tra-vestimenti”, intesi come l’andare oltre l’elemento materico del sé e della vita stessa per cogliere i valori più profondi dell’animo.



Potrebbe interessarti anche