News

Inditex: a Como il primo store “For&From” che accoglie commessi disabili

Beatrice Trinci
26 Ottobre 2019

La moda e il sociale si danno appuntamento a Como: Inditex sceglie la città lombarda per aprire le porte del suo primo negozio italiano “For&From” al civico 19 di via Indipendenza, in pieno centro storico.

In collaborazione con l’organizzazione Cometa, lo store rientra nell’etico progetto del gruppo iberico, il cui obiettivo è l’integrazione lavorativa di persone con disabilità, presentandosi come un outlet di 270 metri quadrati, distribuiti su tre piani, che ospita un’ampia selezione di calzature e accessori uomo, donna e bambino di tutti i marchi parte della società, da Zara a Pull & Bear, da Oysho a Massimo Dutti, da Stradivarius a Bershka.

“Lo staff del negozio è formato da ragazzi di età compresa tra i 20 e i 30 anni e per molti di loro questo è in assoluto il primo impiego – dichiara Alessandro Figini, responsabile per Cometa del progetto “For&From” – Un motivo di orgoglio e soddisfazione non solo per loro, ma anche per i familiari, che li vedono compiere un passo importante lungo la strada dell’autonomia e della realizzazione personale”.

Ad accogliere dunque i clienti all’interno dello speciale punto vendita – privo di qualsiasi barriera e ostacolo – un team d’eccezione: 13 giovani commessi, di cui 10 con disabilità fisiche, sensoriali o intellettive. Una nobile iniziativa che ha ottenuto un caloroso successo sin dalla sua inaugurazione, così come ha spiegato lo stesso Figini: Il bilancio del primo giorno è decisamente positivo. C’è grande entusiasmo da parte dei customers e soprattutto dei commessi, che hanno avuto un battesimo del fuoco di tutto rispetto, data l’affluenza. Siamo nel cuore dello shopping di Como e i ragazzi avranno modo di misurarsi anche con una clientela internazionale”.

Insomma, quello comasco è il primo punto vendita italiano che aderisce al progetto “For&From”, nonché il primo presente fuori dai confini della Spagna. E visti i riscontri più che positivi non possiamo che attendere per scoprire le prossime – possibili – tappe.