Cinema

Jurassic World 2: la vita vince sempre?

Chiara di Perna
31 maggio 2018

 

Torna al cinema il 7 giugno 2018  Jurassic World: Il Regno distrutto. L’atteso sequel di Jurassic World, film campione di incassi del 2015, rappresenta il quinto atto della saga cinematografica  iniziata  nel 1993 con il film cult diretto da Steven Spielberg Jurassic Park.

La pellicola mantiene l’ambientazione a Isla Nublar, dove John Hammond era riuscito a realizzare il sogno di creare un parco a tema sui dinosauri, devastato in seguito dall’ibrido Indominus Rex. Ma, mentre nel primo Jurassic World erano gli esseri umani la specie a rischio, ora, in Fallen Kingdom (titolo originale), la situazione si capovolge: a sconvolgere le vite dei protagonisti sarà infatti un vulcano che, con la sua imminente eruzione, minaccerà di inghiottire l’intera isola con tutta la sua fauna preistorica.

Ed è qui che entrano in gioco Owen Grady (Chris Pratt) e Claire Dearing (Bryce Dallas Howard), che tornano sull’isola per una spedizione di salvataggio: per evitare una seconda estinzione, la Dinosaur Protection Group dovrà trasferire gli animali in un’altra isola più sicura. Ma cosa è successo nel frattempo a Claire e Owen? Nel precedente film li avevamo lasciati innamorati, dopo tre anni tutto sembra essere cambiato, o forse no?

I problemi, ovviamente, non si limitano a questo: la presenza del dottor Henry Wu, ex collaboratore di Hammond, incombe. Il dottore, sopravvissuto alla strage di Jurassic World, ha con sé degli embrioni di dinosauri che, nelle mani sbagliate, potrebbero creare nuovi pericoli.

Ad affiancare i nostri eroi ci sarà poi una vecchia conoscenza per i fan della saga: il matematico Ian Malcolm (Jeff Goldblum), acclamato  dopo venti anni di assenza dal franchise.

Nuove avventure, sfide al fulmicotone e tanta azione caratterizzano la nuova regia di Juán Antonio Bayona, che rimane fedele allo spirito originale delle pellicole di Spielberg senza lesinare nè sulla suspence, né sulla ricostruzione – decisamente d’impatto – dei mostri preistorici a suon di effetti speciali.

Non ci resta che attendere qualche altro giorno per scoprire l’evoluzione della trama che da anni lega milioni di spettatori all’incredibile storia del kolossal. Perché in fondo tutti sappiamo che “La vita vince sempre”.

 

 


Potrebbe interessarti anche