News

Karlie Kloss senza peli sulla lingua: “Ecco perché ho lasciato Victoria’s Secret”

Beatrice Trinci
28 Agosto 2019

La top model Karlie Kloss spiega il suo addio a Victoria’s Secret, svelando per la prima volta, in una recente intervista a British Vogue, il vero motivo che l’ha spinta a lasciare la passerella del celebre marchio di lingerie dopo soli due anni di contratto.

Una decisione presa d’impulso, quella della ventisettenne, che sembra aver presto capito che l’immagine promossa dal colosso americano dell’underwear non rispecchiava i suoi ideali: “La ragione per cui ho deciso di smettere di lavorare con Victoria’s Secret era che non ritenevo fosse un’immagine che riflettesse veramente chi sono io e il tipo di messaggio che voglio inviare alle giovani donne che mi seguono in merito a cosa significa essere belle”, ha dichiarato la Kloss.

La scelta è arrivata nel 2015, anno in cui la modella ha deciso di concedersi del tempo per frequentare corsi sulle teorie femministe presso la New York University’s Gallatin School. Una disciplina delicata che sembra averla spinta a intraprendere la decisone di abbandonare le ali. “Penso che sia stato un momento cardine per me quando ho preso piena coscienza del mio potere come femminista, dell’essere capace di fare le mie scelte, anche attraverso le compagnie e le aziende con le quali lavorare o semplicemente attraverso l’immagine che mostro al mondo”.

Una dichiarazione senza peli sulla lingua, che va ad aggiungersi alla cancellazione televisiva dello show firmato Victoria’s Secret, a cui il calo di ascolti e le continue critiche hanno letteralmente tarpato… le ali.



Potrebbe interessarti anche