Moto

Kawasaki Ninja H2 SX: supercharge your journey

Alessandro Spada
12 dicembre 2017

 La Casa di Akashi ormai ci ha preso gusto con i motori sovralimentati e, dopo aver presentato due anni fa le estreme Ninja H2 e H2R, ha deciso di applicare questa tecnologia anche a una moto meno estrema, adatta al turismo veloce: la nuova Ninja H2 SX.

Dimenticate tutto quello che pensavate di sapere a proposito delle moto Sport Tourer perché la nuova H2 SX riscrive le regole della categoria. Si alza incredibilmente il livello delle prestazioni, creando un perfetto equilibrio tra performance della sovralimentazione e il comfort di guida da vera “macina chilometri”.

Le linee spigolose della moto e il design futuristico, che richiama moltissimo la “sorella” racing H2, sono stati ottimizzati per ottenere una migliore efficienza aerodinamica, un comfort ottimale di guida e un look particolarmente aggressivo. Le carene più abbondanti e protettive, il cupolino di dimensioni più generose, i semimanubri rialzati e una triangolazione sella-pedane-manubri rivista, garantiscono sia un ottimale livello di comfort, che un eccellente controllo del  veicolo, anche nella guida sportiva.

Come in quasi tutte le “due ruote” il protagonista assoluto è il propulsore, in questo caso un 4 cilindri in linea di 998 cm3 dotato di compressore volumetrico centrifugo. Rispetto all’H2R il motore, che adesso pesa 3 kg in meno, è stato ottimizzato in molti componenti per ottenere un’elevata efficienza dei consumi (5,7 litri/100 km, il dato dichiarato), una potenza massima di 200 cv e una poderosa accelerazione grazie ai suoi 137,3 Nm di coppia. Il risultato ottenuto da Kawasaki è un motore estremamente versatile che permette una guida rilassante e adatta alle lunghe distanze, ma allo stesso tempo tutta l’emozione che solo un propulsore sovralimentato può offrire.

Il telaio a traliccio della H2 SX è stato ridisegnato per ospitare comodamente un passeggero ed aumentare il carico utile grazie alle capienti borse laterali, dotate di attacco rapido. La maggiore rigidità del telaio e l’interasse più lungo aumentano la stabilità alle alte velocità a pieno carico, mentre un angolo di sterzo di 30° facilita le manovre a bassa velocità.

La dotazione elettronica, una delle più evolute sul mercato, è dotata di Cornering ABS, piattaforma inerziale IMU, KIBS (un sistema di frenata ad altissima precisione pensato per i modelli supersport), valvole a farfalla a controllo elettronico, KCMF (un sistema che monitora i parametri di motore e chassis in percorrenza di curva), frizione assistita antisaltellamento, controllo di trazione KTRC, KLCM (Kawasaki Launch Control), cambio elettronico KQS, modalità di guida Power Modes e cruise control.

Questo nuovo modello è proposto in due varianti: la Ninja H2 SX Standard e la Special Edition (SE), caratterizzata da un livello qualitativo maggiore ed un equipaggiamento ancora più ricco che include, per esempio, le luci LED Cornering Light e l’innovativa strumentazione TFT a colori su schermo LCD.

Sarà rivoluzione? Non ne siamo certi, ma di sicuro il segmento delle Sport Tourer non sarà più lo stesso.

 


Potrebbe interessarti anche