News

Kim Jones porta l’uomo Dior a Miami

Beatrice Trinci
6 Agosto 2019

Il finale della sfilata uomo firmata Dior per la primavera-estate 2020

È ufficiale: un anno dopo la sua prima sfilata nelle vesti di direttore creativo, presentata a Tokyo in collaborazione con l’artista Hajime Sorayama, il prossimo 3 dicembre Kim Jones porterà in passerella la Pre-Fall uomo firmata Dior a Miami, in Florida.

“Siamo onorati di organizzare il nostro secondo show di menswear autunnale a Miami, negli Stati Uniti, un paese con cui abbiamo un rapporto duraturo che risale a decenni fa – ha dichiarato Pietro Beccari, amministratore delegato della Maison di Lvmh – E con il quale condividiamo la passione per l’arte, il design e i valori di modernità”. Una destinazione fashion, insomma, che si presterà come ponte tra la cultura americana e quella francese, in un omaggio all’innovazione, alla qualità e al savoir-faire.

Ma se il luogo esatto del défilé resta ancora segreto, la griffe ha tenuto a precisare che l’evento si terrà due giorni prima dell’inaugurazione dell’Art Basel Miami Beach, la fiera internazionale d’arte contemporanea che ogni anno anima la città, in programma quest’ anno dal 5 all’8 dicembre.

Una creatività preziosa per Jones che, già in occasione delle sfilate autunno-inverno 2019/2020 ed estate 2020, ha chiamato a collaborare ai suoi show artisti del calibro di Daniel Arsham e Raymond Pettibon.

Perché proprio gli USA? A rispondere lo stesso Kim Jones, che in una nota ha spiegato: “Gli Stati Uniti sono stati il primo luogo dopo la Francia in cui Christian Dior ha avuto successo. Del resto. È un progetto che lui ha realizzato negli anni ’50 proprio in America che mi è servito come punto di partenza per questa pre-collezione”.

Una scelta che vuole rendere omaggio al grand tour che il couturier intraprese nel 1947 dopo la sua prima sfilata di moda: uno show, quello di Dior Men, che si preannuncia punto d’incontro tra visioni e idee.



Potrebbe interessarti anche