Moto

KTM Duke 690: la piccola peste si rinnova!

Alessandro Spada
18 dicembre 2015

fotocopertina

A distanza di quattro anni dal suo debutto, KTM ha deciso di rinnovare completamente la sua piccola grande “naked”, equipaggiandola con una elettronica di prim’ordine e migliorandola dal punto di vista meccanico.

Il risultato è una moto più performante, sportiva e agile, pur risultando meno impegnativa e più fruibile rispetto alla precedente. La KTM Duke 690 viene prodotta in 2 versione: la base e la più sportiva (e raffinata) R.

La dotazione elettronica è di gran pregio per una moto di questa categoria e comprende 3 mappe motore (Rain, Street e Sport), controllo di trazione, acceleratore elettronico Ride-by-Wire, MSR (Motor Slip Regulation) – che impedisce il bloccaggio della ruota posteriore in fase di scalata – e ABS (per la versione R con funzione Cornering, che assicura un controllo più preciso della moto anche quando si è in piega).

foto1

Il telaio è una struttura a traliccio di acciaio al cromo molibdeno, come da tradizione KTM, mentre il forcellone è realizzato in alluminio. Complessivamente pesano veramente poco: solo 13 kg!

Le sospensioni sono fornite dalla WP (regolabili per la versione R), mentre l’impianto frenante è firmato Brembo e si avvale, all’avantreno, di un disco singolo da 320 mm “morso” da una pinza radiale (monoblocco M50 per la R) mentre, al retrotreno, di un disco da 240 mm.

foto2

Il motore è un vero capolavoro! È il monocilindrico più potente al mondo ed è accreditato di ben 73 CV di potenza massima (75 per la R grazie allo scarico Akrapòvic) e 74 Nm di coppia.
Portatela in un percorso misto-stretto, ricco di curve, e la “piccola” austriaca darà filo da torcere a moto ben più potenti e dotate. Tra le “naked”la Duke 690 si colloca nella fascia di media cilindrata, ma rispetto alle concorrenti offre una maggiore sfruttabilità e versatilità nell’uso quotidiano, soprattutto in città, grazie alle dimensioni ridotte, alla notevole agilità e al peso veramente contenuto, solo 148,5 kg a secco.

La moto sarà in vendita a partire da gennaio 2016, al prezzo di 8.800 euro per la versione base e 10.400 euro per la versione R. I prezzi, abbastanza salati, sono giustificati dall’elevata qualità costruttiva e dall’esclusività del prodotto.


Potrebbe interessarti anche