Beauty

La filosofia custom made di Dermalogica approda in Italia

Clarissa Monti
11 luglio 2018

Un nuovo marchio beauty approda in Italia: si tratta di Dermalogica che, dopo il suo debutto a Milano con il corner al Coin di CityLife, ora punta a crescere sul mercato italiano.

Il brand californiano è ormai un cult: merito di prodotti skincare di altissima qualità e della sua filosofia custom made che propone trattamenti personalizzati a seconda delle esigenze della pelle.

Fondata nel 1986 da Jane Wurwand, l’azienda fa parte oggi di Unilever Prestige ed è diffusa a livello mondiale con numeri da capogiro: sono 100 le accademie di The International Dermal Institute tra Stati Uniti, Irlanda, Canada, Regno Unito, Germania, Australia e Nuova Zelanda; 100 mila le Professional Skin Therapist formate ogni anno; oltre 40 mila i punti vendita fra centri estetici, spa e alberghi che offrono i suoi prodotti in esclusiva.

Il segreto dietro a tanto successo? Un nuovo modo di intendere la skincare, spostando il focus sulla salute più che sulla bellezza della pelle: perché solo una pelle sana può regalare la bellezza che ogni donna desidera. Un approccio differente in cui tecnologia d’avanguardia e ricerca sposano il know how di vere professioniste del settore mettendo in primo piano l’unicità di ogni cliente: ogni trattamento viene infatti cucito su misura in base alle necessità specifiche di ogni tipologia di pelle e i prodotti messi a punto solo dopo attente analisi del derma, delle caratteristiche personali e degli stili di vita da parte delle Beauty Specialist accreditate.

Tutti i prodotti Dermalogica sono vegetariani e vegani, senza fragranze nè coloranti artificiali, certificati Leaping Bunny, senza oli minerali, lanolin e alcol. In Italia è possibile acquistarli all’interno di spa e department store in corner con cabina, come quello all’interno di Coin Excelsior, mentre sono previste una serie di importanti partnership con hotel 5 stelle e 4 stelle lusso nella zona di Milano e Laghi.


Potrebbe interessarti anche