Fashion

La petite robe noire

staff
10 ottobre 2012

“Le basi sono sempre un investimento sicuro”, dice Karl Lagerfeld, difendendo ancora una volta uno dei capi classici della maison. La petite robe noire, alias Little Black Dress, il tubino nero è nato negli anni ’20 dagli schizzi di una delle stiliste più amate e influenti del XX secolo: Coco Chanel. Un abito pratico e confortevole,  uno  stile semplice, quasi collegiale,  nero uno dei colori prediletti da Coco.Gli inizi degli anni ’60  segnano un momento importante nel mondo della moda, il designer Hubert de Givenchy  porta sulla scena la semplicità raffinata di  Audrey Hepburn che  indossa, nel film “Colazione da Tiffany”, una mise nera,  un vero oggetto di culto, la femminilità assoluta.

L’abito nero è  perfetto sempre, ad ogni ora del giorno, è il capo che non deve  mai mancare nel guardaroba di una donna. Moschino Cheap & Chic a Venezia, Dolce & Gabbana a San Sebastián e Chanel in California, il little black dress non ha  confini.

Hoss Intropia lo vuole con   una scollatura profonda sulla schiena che  mette in evidenza le spalle, Moschino, più ribelle, gioca con le borchie, ogni stilista  propone la sua interpretazione, un evergreen, un classico dagli accenti sempre personali.

Ma Coco Chanel ha   tracciato la strada e interpretato un sogno creando per tutte noi un oggetto di  culto … la petite robe noire.

 

Eva Maroto


Potrebbe interessarti anche