News

La prima boutique Celine by Slimane: tutto quello che c’è da sapere

Martina D'Amelio
27 Febbraio 2019

Gli spazi interni della nuova boutique Celine di New York

È giunta l’ora per Hedi Slimane di mostrare, anche a livello retail, la profonda rivoluzione di Celine. Addio al concept black and white ai quali siamo abituati, bye per sempre all’accento di Céline: ecco tutto quello che sappiamo sulla prima boutique della nuova era, a circa un anno di distanza dalla nomina dello stilista alla guida creativa e il saluto di Phoebe Philo.

La location. La prima prova in store, dopo le passerelle, avviene nel cuore di Manhattan a New York, e precisamente al 650 di Madison Avenue. Il primo flagship Celine si estende su 460 metri quadrati. All’interno, le collezioni uomo, donna e accessori del brand. Il nuovo polo sostituisce l’ex negozio Céline sito al civico 870.

Il concept. Celine debutta nel retail con un concept tutto nuovo, che farà da apripista ai negozi che inaugureranno in tutto il mondo. Il design architettonico è completamente rinnovato e gioca con legno, vetro, specchi, metalli. La basaltina, pietra lavica romana, è stata utilizzata per i pavimenti, mentre le pareti e i ripiani sono in granito nero impreziosito da venature color zenzero e crema. Il marmo bianco Raffaello, anticato e il travertino grigio sono utilizzati in varie combinazioni. Insomma, Slimane non ha perso la passione per questo prezioso materiale che aveva reso protagonista già un tempo delle boutique Saint Laurent. A questo si aggiungono il rovere recuperato, il cemento, l’acciaio inox lucidato e l’ottone.

Il piglio artistico. Il gusto di Slimane si mixa a quello di altri “artisti”, con opere d’arte site specific ed esposizioni pensate ad hoc all’interno dello store. Gli arredi progettati dallo stesso designer si stagliano nello spazio fianco a fianco ad abiti e accessori. Le sculture prescelte riflettono l’architettura circostante e sono state realizzate da artisti contemporanei come James Balmforth, Jose Davila, Elaine Cameron Weir e Oscar Tuazon.

Un piano retail ambizioso. C’era da aspettarselo: il piano retail previsto per Celine è ambizioso come il suo creatore. Non solo Madison Avenue, lo shop sarà infatti modello per altri 3 negozi, che apriranno rispettivamente a New York (Soho), Tokyo e Parigi (con una boutique dedicata solo al menswear in Rue François 1er) tra il 25 febbraio e l’inizio di marzo. Slimane si prepara a conquistare anche Los Angeles, Londra, Milano, Shanghai e Pechino entro il 2019. Le location più imponenti accoglieranno, proprio come nella Grande Mela, womenswear e menswear insieme, mentre alcune vetrine saranno dedicate espressamente solo a uno dei due generi.

Lo scopo. Allineare la label alle altre punte di diamante di Lvmh, ovvero Louis Vuitton e Christian Dior, riflettendo le aspettative del ceo Bernard Arnault. Obiettivo: 2 miliardi di euro di ricavi. Cioè il doppio dell’era Philo…



Potrebbe interessarti anche