Fashion

La Sposa: La scarpina ideale

Lucrezia Brunello
31 ottobre 2012

La fiaba di Cenerentola ci insegna che tutte le ragazze soprattutto il giorno del fatidico “Sì” sono delle principesse e la scarpetta più appropriata può far nascere un amore meraviglioso. Quale occasione migliore, allora, per sentirsi parte di una favola se non nel giorno delle nozze? Dopo la scelta dell’abito le scarpe sono sicuramente l’accessorio più importante a cui pensare. È buona norma scegliere calzature rivestite dello stesso tessuto dell’abito. Il tacco non deve essere esageratamente elevato. Meglio evitare punte spropositate e suole colorate. Il galateo impone di optare per scarpe chiuse in qualsiasi stagione. Sono decisamente banditi: sandali,  open toe ed applicazioni appariscenti assolutamente ineleganti e privi di bon ton. La scelta spetta a voi. Un piccolo consiglio: almeno il giorno del vostro matrimonio privilegiate la comodità. Scegliete scarpe che siano morbide, che calzate al meglio per poter camminare agevolmente  senza sofferenze e soprattutto indugi. È terribile veder barcollare una sposa che porta dei vertiginosi trampoli o più semplicemente perché dolgono le estremità. L’ennesimo consiglio: indossate le scarpe in casa  qualche giorno prima dell’evento, il vostro piedino vi sarà grato. Per questo problema la soluzione più adatta è quella di rivolgersi a calzaturifici che confezionano scarpe su misura, come Penrose.

Nata nel 1993 l’azienda offre scarpe dal design raffinato, linee e proporzioni ben calibrate, costruzioni realizzate a regola d’arte e materiali di alta qualità che assicurano una vestibilità perfetta e un comfort totale. L’esigenza del su misura nasce dai molteplici bisogni della sposa: l’abbinamento del pellame o del tessuto all’abito nuziale, l’altezza del tacco, del platform. Eleganti e sobrie ballerine, solo se siete molto alte e rischiate di sovrastare il vostro lui, femminili décolleté lisce o impreziosite da tenui strass, un velo di georgette alla caviglia,  fiocchetti e fiorellini di tulle molto chic in tanti colori disponibili sia per la sposa che per le sue damigelle. Sono tutti prodotti garantiti da una lavorazione 100% made in Italy.

Dei veri e propri gioielli le calzature “made with Swarovski Elements” di Calzaturificio Francesco, azienda palermitana nata nel 1945. Preziosi decori di Swarovski brillano su eleganti calzature che ricordano le favole, décolleté classiche e raffinate in raso di seta per un risultato originale e creativo che sa bene come rappresentare al meglio l’eccellenza italiana.

Scarpe da sposa e da cerimonia anche per la ditta Andrea Iommi. Prodotti artigianali realizzati completamente a mano che soddisfano proprio tutti grazie al servizio “su misura”. Diversi i materiali utilizzati dal capretto perlato al raso di seta fino alla morbidissima nappa, adatta ad essere modellata. Il risultato è certamente un prodotto esclusivo, unico nel suo genere, in armonia con lo stile e l’eleganza dell’abito.

E per rendere la vostra marcia nuziale ancora più sicura e impeccabile basterà iscriversi ad uno degli stage di Marcia Nuziale proposto da Camp 12. Un’idea di Veronica Benini, prima Twelve Coach d’Italia, che da anni insegna alle donne, soprattutto le spose, tutti i trucchi e gli accorgimenti per una camminata perfetta. Le scarpe più adatte, la postura, il bilanciamento del peso,   semplici mosse per  esibire con disinvoltura un portamento elegante e  femminile. Segnaliamo il 17 novembre presso il salone “Ravenna Sposi”, il 18 novembre al Castello di Trisobbio (AL) e il 24 novembre al Grand Hotel Parker’s di Napoli durante il Wedding Show, ingresso gratuito. Ma non solo: sul sito www.12camp.net potrete trovare altri corsi pensati ad hoc per le singole esigenze. Per maggiori informazioni scrivete a contact@12camp.net.

Lucrezia Brunello


Potrebbe interessarti anche