Leggere insieme

La villa delle meraviglie. Un libro da…esplorare

Marina Petruzio
9 Novembre 2019

Strenna natalizia di Terre di mezzo editore, “La villa delle meraviglie” di Cléa Dieudonnè invita a esplorare una vera e propria villa, quasi un piccolo castello, gioiello di architettura con scalinate, balaustre tornite, vetrate all’inglese come grandi occhi spalancati su un giardino rigoglioso e dietro le quali si intuiscono saloni degli specchi nei quali si immaginano balli serali, serre per piante esotiche e invitanti abbaini.

Innanzitutto il formato. Il libro – dove il testo è inserito discretamente, a blocchetto, all’interno dell’illustrazione – ha un’impostazione orizzontale e si apre dal basso verso l’alto. Il consiglio sul risguardo in apertura è di piegare all’indietro la copertina per un utilizzo più agevole. Una volta ripiegata la copertina ci si ritrova sulla prima pagina dove si scopre che il libro è tagliato a metà. Due metà che sono al tempo stesso due libri di un libro solo. Ogni pagina un ambiente diverso, il gioco consiste anche nell’ingarbugliare i piani! Perché di gioco si tratta. La narrazione ha per protagonista la piccola Flora che, un po’ recalcitrante, viene accompagnata dalla mamma nella magione della zia Violetta, qui passerà l’estate e, si sa, nessun bambino ama passare l’estate a casa di una vecchia parente che si è sempre frequentata poco! D’altro canto sì, vista dall’esterno la villa incute un po’ di timore, ha quell’aspetto delle case antiche che odorano senza dubbio di naftalina. Ma mentre la mano della mamma sulla maniglia comincia a spingere la porta si viene al contrario travolti da suoni, colori, persone – un’infinità – una gran voglia di festa, insomma!

Ed è una festa in maschera quella che si sta svolgendo sotto gli occhi spalancati di Flora. Ricorre la festa del carnevale estivo e la piccola è subito invitata a indossare un abito da scoiattolo e unirsi agli altri. La caoticità della scena è massima e non ci si stupirebbe di vedere Wally aggirarsi in cerca della chiave! Ma Wally non abita qui e per il momento sembra neppure zia Violetta! Attraverso una porta centrale si passa in un’altro salone catapultati in un altro ritmo: le persone sembrano essersi moltiplicate, sono ovunque – giocolieri, scimmie che suonano trombette, sirene, musicanti, pupazzi di neve che brandiscono maracas e poi tocca a te che leggi scoprirne altre, osservare con chi sono, cosa stanno facendo, come si sono travestite. Coraggio, sono solo 285 invitati! Nel frattempo la perlustrazione, quel passare di camera in camera, come sospinti, continua, dopo tutto zia Violetta ancora non si è vista!

Così di stanza in stanza, di persona in persona, di pianta in pianta, 94 in tutto, di quadro in quadro, 64!, ma anche di prosciutto in salame, ben 36! Non c’è tempo per annoiarsi chè da un armadio salta fuori all’improvviso anche il cugino Basilico, anche lui ospite della misteriosa zia Violetta. L’invito è chiaramente quello di mischiare le stanze, mezza di qui e mezza di là, mezzo salone e mezza cucina, guardaroba e lavanderia, giardino e studio della zia, creare un labirinto di cose nelle camere delle meraviglie, piccoli ostacoli che allungano il cammino verso la zia… e una mongolfiera. Ah sì! Ecco, l’unico modo per andar via dal libro è fuggire in mongolfiera alla volta di una città misteriosa appena ritrovata in un paese lontano finalmente con zia Violetta. Naturalmente prima si è salvata una ricercatrice da morte certa, provato a volare, fuggiti dalle cucine accusati del solito furto, provato a prendere le sembianze di una mummia avvolgendosi in bende di formaggio filante, fatto il bagno insaponandosi tre volte, perlustrato il giardino e trovato zia Violetta! Chè Violetta, Basilico e un pizzico di Flora fanno già tre ingredienti particolari per una ricetta sicuramente briosa!

Pare chiaro che a casa di zia Violetta non ci si annoia neppure per un istante, impossibile!

 

La villa delle meraviglie. Un libro da…esplorare
di Cléa Dieudonné
edito Terre di mezzo
€20
età di lettura dai 5 anni



Potrebbe interessarti anche