News

Lanvin affida l’eyewear alla statunitense Marchon

Beatrice Trinci
6 Ottobre 2019

Un look della sfilata primavera-estate 2020 di Lanvin

Lanvin ha unito le forze con Marchon, siglando un nuovo accordo di licenza globale a lungo termine per la produzione di occhiali da sole e da vista firmati dalla Maison francese.

Quella tra la griffe e il celebre produttore e distributore statunitense di eyewear, capitanato dal direttore artistico Bruno Sialelli, è una collaborazione iniziata in occasione della Paris Fashion Week appena trascorsa e che prenderà vita a tutti gli effetti a partire da settembre 2020, quando i due marchi lanceranno la prima collezione di eyewear per uomo e donna con un’esclusiva capsule collection composta da quattro paia di occhiali.

“È un piacere per me annunciare questa nuova partnership. Sono convinto che, grazie alla combinazione della creatività di Bruno Sialelli con l’alta professionalità e la visione globale di Marchon, gli occhiali Lanvin riscuoteranno un successo straordinario”, ha dichiarato Jean-Philippe Hecquet, amministratore delegato della Maison. A fargli eco Nicola Zotta, presidente di Marchon Eyewear, che così ha commentato l’unione: Siamo molto orgogliosi di collaborare con Lanvin e contribuire alla futura crescita globale del marchio. Il prestigioso patrimonio e la visione moderna che li contraddistinguono hanno già iniziato a ispirare il nostro team”.

Le informazioni a riguardo sono ancora poche, ma è certo che le future linee di occhiali da sole e da vista saranno totalmente prodotte in Italia, per essere poi vendute presso rivenditori specializzati, oltre che online e nelle boutique Lanvin.



Potrebbe interessarti anche