News

Lanvin, l’alta moda francese passa ai cinesi di Fosun

Carola Ballabio
27 febbraio 2018

 

Uno scatto della sfilata Lanvin primavera-estate 2018

Le indiscrezioni delle ultime settimane sono state confermate: Lanvin, la più antica casa di moda francese, è stata acquisita da Fosun, gruppo cinese quotato alla Borsa di Hong Kong dal 2007 e con asset per oltre 75 miliardi di dollari.

Non si conoscono i dettagli economici relativi all’operazione, ma dalle dichiarazioni dei protagonisti sembra aver soddisfatto ambo le parti.

Come sottolinea Nicolas Druz, ceo di Lanvin, il gruppo Fosun “non solo ha una notevole sintonia con il marchio, ma si avvale di una solida presenza sui mercati europeo e globale, grazie anche a partnership di successo come quella con Club Med e con la label di moda Tom Tailor. Siamo convinti che Fosun sia il partner giusto con il quale sviluppare strategie a lungo termine”.

Joann Cheng, vice cfo di Fosun International ed executive president di Fosun Fashion Group, spiega: “La Cina rappresenta il principale driver di crescita del lusso; con l’esperienza e le risorse globali di cui disponiamo possiamo incrementare il valore di Lanvin e rafforzare il suo posizionamento nell’alto di gamma, attraverso collezioni prodotte in Italia e Francia”.

La Maison, fondata da Jeanne Lanvin nel 1889, oggi è presente in oltre 50 Paesi del mondo. Nel 2001 Lanvin è stata acquisita al 75% dall’imprenditrice taiwanese Shaw – Lan Wang e da un imprenditore tedesco, Ralph Batel, il quale manterrà una quota di minoranza anche nel nuovo gruppo.

L’auspicio è che la recente acquisizione non snaturi l’eleganza e la classe che da sempre caratterizza la casa di moda francese.


Potrebbe interessarti anche