Lifestyle 2

Lapo e Cracco alla conquista della Svizzera con Garage Italia

Martina D'Amelio
22 febbraio 2018

I soci Lapo Elkann e Carlo Cracco sono pronti a portare in Svizzera tutto il gusto della cucina e il fascino formato automotive all’italiana, con un esclusivo pop-up store firmato Garage Italia.

La location? Il pieno centro di Gstaad, in Promenade 62, all’interno dello Chalet Lulu: d’altronde, fin dall’apertura della prima sede di Piazzale Accursio a Milano (inaugurata a novembre) l’obiettivo di Lapo &Co. era quello di esportare il concept originale dello spazio espositivo-ristorante dedicato alle racing cars in tutto il mondo.

La Svizzera è un Paese dove la passione per le auto è da sempre presente, dove abbiamo già molti clienti ed è proprio per questo motivo che sono entusiasta di portare le nostre idee, la nostra creatività, le nostre auto e il nostro tricolore proprio qui a Gstaad” ha dichiarato Lapo Elkann. L’allestimento interno infatti, proprio come per la location meneghina, è chiaramente ispirato al mondo automotive: gli arredi sono stati disegnati dal Centro Stile di Garage Italia insieme a De Lucchi e Cassina Contract, insieme a una serie di memorabilia a tema Ferrari unici firmati Kessel Art, costruiti a mano da esperti artigiani, e lo stesso fondatore e direttore creativo ci ha messo del suo per personalizzarli.

All’interno dello speciale pop-up store sarà possibile ammirare da vicino (e comprare, per chi potrà permetterselo, fino al 28 febbraio) la Pagani Huayra Lampo, sviluppata insieme a Horacio Pagani, la Ferrari GTC4 Lusso “Azzurra” e la celebre Maserati Ghibli Gessata, tra le prime realizzazioni di Garage Italia. Tra i servizi in esclusiva del temporary di Gstaad, anche quello di incontrare lo staff di Garage Italia per dare vita a un progetto di personalizzazione della propria auto, barca, aereo ed elicottero. Per una pausa di classe sarà inoltre possibile degustare una selezione di Spumante Ferrari, assaporare l’espresso italiano di Lavazza e lo champagne prodotto dalla Maison francese J.H. Quenardel.

Questo è il nostro primo viaggio oltre i confini italiani, il primo di una lunga serie che ci permetteranno contatti diretti con i nostri clienti e l’acquisizione di nuovi con l’apertura di pop up store in tutto il mondo”. Come dice Lapo, “Garage Italia non ha frontiere, ma ha un solo obiettivo: realizzare i sogni di tutti gli amanti dello stile e della bellezza in ogni sua forma”.


Potrebbe interessarti anche