Le cuoche provette: le regole del gioco

Alessandra Isacco
24 marzo 2013

IN GENERALE…
•    In ogni cucina esiste un piccolo laboratorio. Ci sono l’acqua, il fuoco e gli ingredienti: tutto ciò che ci serve!
•    Il cibo preparato insieme in cucina è ricco di emozioni, di ricordi: ha una carica emotiva molto forte ed è per questo molto diverso dal cibo industriale. Ricordiamolo!
•    Qual è l’origine del cibo? Conosciamo le piante? Com’è fatto un baccello da cui nascono i piselli? Cerchiamo di capire da dove provengono i cibi: tutto questo serve a diventare da grandi consumatori consapevoli.
•    Cucinare insegna a ragionare e a pensare: notare le caratteristiche del cibo crudo, che cuocendo cambia consistenza e sapore, è importante.
•    Comprendere le varietà in cucina ci arricchisce. Una piccola zucchina chiara è diversa da una zucchina grande e verde scura: scardiniamo i pregiudizi!
•    Un bambino impara sempre, anche se è piccolo e ancora sul seggiolone, e poi non serve cucinare chissà che pietanza. Maschi e femmine non hanno differenze in cucina: a tutti piace cucinare.
•    Gli utensili sono vere bacchette magiche: hanno forme strane e sono preziosi per la riuscita del piatto.
•    Preparare un cibo che poi viene portato a tavola dove si mangia con i grandi è motivo per i bambini di grande orgoglio: eleviamo di dignità il cibo preparato dai piccoli.
•    La tavola e la famiglia sono i concetti centrali di tutto il nostro lavoro: condividere il cibo preparato insieme riunendoci a tavola è importante.
•    Un adulto che non sa pulire una verdura non è adulto che sa prendersi cura di sé. Cerchiamo di rendere i nostri bambini di oggi adulti sani domani.

PRIMA DI COMINCIARE…
Laviamoci bene le mani.
Scegliamo una ricetta insieme, a partire dalla più facile.
Organizziamo un piano di lavoro ordinato, pulito e con tutti gli ingredienti a portata di mano.

DURANTE GLI ESPERIMENTI…
Stimoliamo i bambini ad usare tutti i sensi.
Prendiamoci tempo: lasciamo giocare i bambini un po’ con gli ingredienti non pensando solo al risultato.
Stiamo sempre vicini a loro ed interveniamo in caso di utensili pericolosi.
Gustiamo insieme il risultato di tanto lavoro.

E ora….tutti in cucina!

Alessandra Isacco