Sport

LeBron James: 5 curiosità sul campione che può superare Michael Jordan

Alessandro Cassaghi
1 ottobre 2018

LeBron James è considerato dagli addetti ai lavori il giocatore di basket più forte al mondo. Oltre alle statistiche, che sono comunque spaventose contando la media di 27 punti 7 rimbalzi e 7 assist nelle sue 15 stagioni NBA, a sorprendere è la facilità con cui fa tutto questo: è disarmante. Se poi pensiamo che potrebbe a brevissimo (se mantiene le sue solite medie, accadrà a marzo 2019) superare in punti segnati il migliore di tutti i tempi, Michael Jordan, questo lo renderebbe davvero unico.

La naturalezza con la quale LeBron va a canestro è merito soprattutto del suo fisico “monstre”: alto 2 metri e 3 centimetri, ha un peso forma di 113 chili. Di muscoli. La sue fortuna è stata crescere di ben 15 centimetri nell’estate del primo anno di liceo, oltre ad un bagaglio tecnico che gli permette di trattare la palla a spicchi come lui solo sa. E poi, è ambidestro: utile, nella pallacanestro.

Vi proponiamo cinque curiosità che probabilmente non sapete su questo campione.

1- Guadagni stratosferici. Nelle sue stagioni in NBA, James ha guadagnato fin da subito milioni di dollari, anzi ancor prima di entrare nel campionato, a 17 anni, tutti i brand sportivi gli facevano la corte. Ha vinto Nike, con cui ha poi firmato nel 2016 un contratto a vita. Esattamente, a vita. Che potrebbe virtualmente fargli guadagnare un miliardo di dollari. Oltre ai guadagni dagli sponsor, ha giocato per i Cleveland Cavaliers e i Miami Heat che gli hanno offerto contratti milionari. A breve, quando la stagione inizierà, farà il suo debutto con la maglia dei Los Angeles Lakers che gli hanno messo sul piatto un contratto da 154 milioni di dollari in quattro anni.

Certo LeBron ha tanti soldi, ma è gentile e fa beneficenza da dieci anni. L’ultima “buona azione” ad Akron, la città vicino Cleveland dove è nato: James ha voluto regalare un gradito dono ai suoi concittadini, una scuola elementare dal nome “I Promise School”.

2- Gli amici musicisti. LeBron James ama la musica: al giocatore dei Los Angeles Lakers piace ascoltare soprattutto il rap, il genere di Jay-Z, il suo artista preferito. Molti musicisti sono inoltre suoi amici, non di rado infatti è stato visto in compagnia di star come Justin Timberlake, Justin Bieber o Drake: basta guardare la sua pagina di Instagram e i selfie che si è scattato con loro.

3- Lo aspetta una carriera da attore. Il cinema, oltre ad essere una passione, potrebbe anche essere un eventuale trampolino di lancio quando il fisico di James non reggerà più le 82 partite della stagione: ha recitato infatti nel ruolo di se stesso in Un disastro di ragazza, mentre i fan attendono trepidanti l’uscita del seguito di un film leggendario come ossia Space Jam 2, dove LeBron prenderà il posto da protagonista che fu nel 1996 di Michael Jordan. E poi, ora che è stato messo sotto contratto dalla squadra di Los Angeles, Hollywood è a due passi dalla palestra dove si allena: tra una sessione di tiro e l’altra potrebbe fare dei provini.

4- Ha la passione per la moda. LeBron non ha mai nascosto il suo amore per la moda. Prima delle partite si presenta ai palazzetti con completi di alta sartoria di Thom Browne. Una volta è arrivato in palestra con un outfit a dir poco particolare, composto dal classico trittico giacca-camicia-cravatta, ma con un tocco creativo “alla LeBron”: il pantalone corto. Un total look da 47 mila dollari, di cui 41 mila della sola valigetta in pelle di coccodrillo. Quando si dice essere attenti ai particolari…

5- In vacanza in Italia con la sua famiglia. James è fidanzato dai tempi del liceo con Savannah Brinson, stanno insieme da 16 anni e hanno avuto tre bambini, LeBron Jr., Zhuri e Bryce Maximus. A luglio la famiglia è venuta in Italia per le vacanze estive: atterrati con il jet privato a Salerno, sono andati in van in costiera amalfitana dove hanno trascorso giorni di relax anche all’Anema e core di Capri, il locale del mitico Guido Lembo. E dicono che James sia rimasto incantato dalle bellezze del nostro Paese. Del resto, come dargli torto?

 


Potrebbe interessarti anche