Green

L’eredità verde del magnate inglese? Dieci milioni di nuovi alberi

Alessandra Buscemi
3 agosto 2018

L’editore inglese della rivista Swingin’ London «Oz» che negli anni ‘70 e ‘80 aveva costruito un impero pubblicando periodici di automobilismo, computer, giardinaggio, ciclismo, fitness, in vita aveva piantato più di un milione di alberi creando un immenso bosco nei pressi della sua casa di Dorsington, non lontano dalla Stratford-upon-Avon di Shakespeare, a circa 140 km da Londra. Ma non solo, dopo la sua morte prematura, nel suo testamento ha lasciato ben 170 milioni di euro per piantare ancora alberi e creare un bosco ancora più folto, di oltre 100 km quadrati. Tutto ciò perché Felix Dennis aveva sempre amato gli alberi e ne traeva una gioia infinita nel vederli piantati.

Oggi la Heart of England Forest, la fondazione finanziata dalla vendita della sua casa editrice è già una consolidata realtà. Il 1 novembre comincerà la tree planting season che avrà come obiettivo quello di raggiungere i dieci milioni di alberi. Il bosco, come per volere dell’editore, è aperto a tutti gratuitamente, sia ai visitatori e sia a chi come volontario vuole dare una mano nella piantumazione. E’ possibile infatti collaborare al progetto piantando personalmente un albero o lasciando una piccola donazione per intitolare quell’albero a una persona alla quale si vuole bene. Tra le volontà dell’editore anche quella che dal suo bosco non si potrà tagliare neanche un singolo albero perché ogni singola quercia o betulla deve essere conservata per le future generazioni. La foresta deve essere aperta a tutti, amava ripetere, rendendo possibile la visita di habitat protetti di animali. Gli alberi piantati saranno soprattutto querce e frassini, ma anche aceri, ciliegi, noccioli.


Potrebbe interessarti anche