Il consiglio di Simonetta

Letture vacanziere

staff
1 gennaio 2012

Leggere è uno dei modi che preferisco per rilassarmi e godermi qualche momento in santa pace. Amo la lettura in montagna, quella accoccolata davanti ad un camino caldo e scoppiettante; ma non disdegno neppure leggere mentre sono sdraiata su una spiaggia tropicale, mentre il sole batte ed il rumore delle onde mi culla. Recentemente la mia attenzione è stata catturata da tre romanzi, molto diversi tra loro ma tutti godibili e ideali per svagarmi immersa nella tranquillità delle loro pagine.
Innanzitutto parto da “Il malinteso” di Irène Némirovsky. Uno di quei libri che vorresti non finisse mai: intenso, emozionante e capace di indagare in profondità l’animo umano. Qui la giovane Irène – che, a 70 anni dalla morte, rimane una delle autrici di punta per Adelphi – sfoggia una perfetta tecnica narrativa nel mettere in scena l’amore singolare e un po’ sghembo tra Denise ed Yves. Travolge e appassiona.
Il secondo libro che consiglio è “Io e te” di Niccolò Ammaniti, edito da Einaudi. Il tema trattato è di grande attualità: il disagio di un adolescente, il quattordicenne Lorenzo, e il suo processo di crescita. Una crescita, questa, assai difficile e da cui non si può scappare. Fa meditare e aiuta moltissimo ad avvicinarci al mondo dai nostri ragazzi, che spesso siamo portati a dimenticare.
Last but not least, “Il silenzio dell’onda” di Gianrico Carofiglio, uscito per i tipi di Rizzoli. Qui, i protagonisti vengono sommersi da un mare di sentimenti e di ricordi, letteralmente vengono travolti da un’onda. Bisognerà aspettare che passi, resistere alla sua forza per riuscire a riaffiorare, insieme.
Buona lettura e buon relax!

 

Simonetta Ravizza