News

London Fashion Week al via: 5 cose da sapere

Martina D'Amelio
16 febbraio 2018

Il finale della sfilata Burberry September 2018

La London Fashion Week apre i battenti: in scena le collezioni autunno-inverno 2018/2019 dedicate al womenswear, da oggi al 20 febbraio. Ecco 5 cose da sapere su quest’edizione, che vede tra gli special guest persino Kate Middleton.

1. Dopo una London Fashion Week: Mens condensata in soli 3 giorni, le collezioni womenswear andranno in scena in 5 days di show e presentazioni, che vedranno scendere in passerella 48 brand tra nuovi designer e grandi nomi, per un totale di circa un centinaio di eventi. Le location? La maggior parte degli appuntamenti si svolgerà presso gli Store Studios, 180 Strand e l’Ambika P3 Show Space, 35 Marylebone Road.

2. Tra i big names presenti, cresce l’attesa per la sfilata di Burberry, l’ultima firmata da Christopher Bailey: la Maison presenterà la sua February collection sabato 17 febbraio con un rainbow show a sostegno della comunità LGBTQ+. In calendario anche Mulberry (il 16 febbraio), Simone Rocha, House of Holland (il 17). J.W. Anderson, dopo aver saltato l’appuntamento di gennaio, presenta il suo primo show co-ed il 17 febbraio. Arriva anche Delpozo il 18 febbraio, che tradisce New York proprio con Londra per questa stagione, mentre il 19 è la volta di Erdem, Christopher Kane, Roksanda, David Koma e Pringle of Scotland.

3. Gli assenti? In primis Topshop, che dice stop per il momento alle sfilate di Unique, seguito da Ralph & Russo. Nessuno show d’eccezione come quelli della precedente edizione di settembre terrà banco: Tommy Hilfiger infatti sfilerà a Milano, così come Emporio Armani. Si farà sentire anche l’assenza di Vivienne Westwood, che ha optato per uno show virtuale nel corso della scorsa London Fashion Week: Mens.

4. Tra gli ospiti più attesi di quest’edizione c’è nientemeno che Kate Middleton: la moglie del principe William parteciperà al progetto di moda ecosostenibile ideato dal Commonwealth e dalla royal family insieme a Livia Firth, fondatrice di Eco-Age. Commonwealth Fashion Exchange, questo il nome dell’iniziativa, vedrà scendere in campo31 stilisti e 26 artigiani provenienti da 52 paesi del Commonwealth che si uniranno per creare una collezione moda eco-friendly. I look creati, tra gli altri, da Burberry e Stella McCartney saranno esposti a Buckingham Palace in occasione della LFW, e alla cerimonia d’inaugurazione non mancherà proprio la Duchessa di Cambridge, che visiterà la mostra durante un’anteprima speciale insieme alla Contessa del Wessex.

5. Tra i giovani designer, cresce l’attesa per gli show di Richard Quinn, fresco di debutto alla passata edizione di settembre, AV Robertson (ex Marc Jacobs), la designer turca Dilara Findikoglu e Matty Bovan, uno dei talenti più promettenti del nuovo panorama londinese. Londra mantiene alta anche la partecipazione del pubblico dei non addetti ai lavori con London Fashion week Festival, la manifestazione agli Store Studios dove poter conoscere le collezioni e comprarle in anteprima e partecipare a speciali talk con designer e personalità della moda (in scena subito dopo la LFW, dal 22 al 25 febbraio).


Potrebbe interessarti anche