Lifestyle

L’ospitalità di lusso firmata Cipriani sbarca a Milano

Beatrice Trinci
7 Gennaio 2020

Cipriani sceglie Milano. Dopo un ambizioso accordo trentennale con Merope Asset Management, il leader internazionale della ristorazione e dell’ospitalità di lusso si prepara a occupare gli spazi di Palazzo Bernasconi, storico edificio all’angolo tra Corso Venezia e Via Palestro, ex atelier del sarto Gianni Campagna.

Una nuova, attesissima destinazione per il capoluogo lombardo, che porterà a quota due le sedi italiane del leggendario gruppo nato nel 1931 a Venezia, dove è presente con i celebri “Harry’s Bar” e “Harry’s Dolci”. Una proposta gastronomica – e non solo – di prestigio, che in pochissimo tempo ha valicato i confini del Bel Paese per espandersi con successo in alcune delle città più rinomate al mondo, da New York a Miami, da Londra a Montecarlo, da Dubai a Hong Kong.

Nello specifico, a partire dal 2021, Palazzo Bernasconi ospiterà in oltre 4.000 metri quadrati due ristoranti Cipriani, un boutique hotel, un bar club, un centro benessere e uno fitness. Un viaggio alla scoperta del lifestyle d’alta gamma made in Italy che torna a tingersi di azzurro, per portare all’ombra della madonnina un innovativo concept che mescola con maestria food, ospitalità e leisure.

Perché proprio Milano? “Dinamico e splendente, il capoluogo lombardo sta crescendo a livello internazionale e il gruppo Cipriani vuole essere parte di questo eccezionale sviluppo e di questa straordinaria fase di crescita”, ha dichiarato Giuseppe Cipriani, figlio di Arrigo e oggi manager di tutte le attività che ruotano attorno ai ristoranti e agli hotel di lusso del gruppo.



Potrebbe interessarti anche