Arte

Man Ray a San Gimignano con le sue meravigliose visioni

Elisa Monetti
3 Agosto 2019

Noire et blanche, 1926 fotografia / photograph new print, 1980 © Man Ray Trust by SIAE 2018

La Galleria di Arte Moderna e Contemporanea di San Gimignano dedica i suoi spazi a uno degli uomini che maggiormente ha assottigliato, quasi diremmo cancellato, il confine tra fotografia e opera d’arte: “Man Ray. Wonderful Visions”.

Visitabile fino al 7 ottobre, l’esposizione raccoglie oltre cento scatti del maestro che, organizzati in ordine cronologico, mostrano la maturazione di una instancabile creatività, capace negli anni di consacrarlo uno dei più rivoluzionari fotografi dello scorso secolo.

Nato a Philadelphia da una famiglia immigrata di russi d’origine ebraica, si trasferisce ancora ragazzo a New York, dove decide di intraprendere studi artistici. È appena il 1914 quando compra la sua prima macchina fotografica con l’intento di usarla per fotografare le sue opere. Conosce Marcel Duchamp e, dopo un fallimentare tentativo di portare insieme il Dadaismo a New York, i due si trasferiscono a Parigi, a Montparnasse, luogo cui Man Ray rimarrà sempre molto legato – ribattezzandolo a sua vera casa.

È proprio la ville lumière a vedere i suoi primi successi da fotografo: quella che originariamente Man Ray vedeva come mezzo per immortalare e conservare l’immagine delle proprie opere, col tempo diventa una via di creazione, un’occasione di creatività.

A consentire questa maturazione di ragionamento spicca il grande ruolo ricoperto dal lavoro al fianco di Duchamp: il processo che trasforma un oggetto qualsiasi in un Ready Made è infatti lo stesso che porta la fotografia ad essere, nella sua materialità, opera d’arte. Si tratta di “oggetti d’affezione”: ogni soggetto ritratto da Man Ray acquisisce, dal suo obiettivo, un senso, un mistero di cui la fotografia diventa unica testimone. Questa sua “pennellata” caratteristica, la si ritrova in tutte le sue opere, dai ritratti alle fotografie di moda, per le quali Parigi l’ha tanto amato.

Un maestro della fotografia capace di restituire ai nostri occhi il suo sguardo capace  di meravigliose visioni.

 

Man Ray. Meravigliose visioni
8 aprile 2019 – 7 ottobre 2019
Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea, via Folgore 11, San Gimignano
Orari: 1 Aprile – 30 Settembre: 10.00 – 19.30; 1 Ottobre – 7 Ottobre: 11.00 – 17.30



Potrebbe interessarti anche