Destinazioni

Mare, ultima chiamata

Federico Sigali
17 settembre 2016

home

Settembre mese horribilis: le vacanze agostane sono finite da poco, gli impegni e i progetti per l’anno venturo incalzano ed ecco che la pace ritrovata in vacanza lascia di nuovo lo spazio allo stress. Se il mare blu tanto amato si trasforma già in un lontano ricordo, ecco quattro mete dove godersi una piccola pausa ammirando gli ultimi scorci d’estate.

1-antibes

Antibes è forse l’emblema della Costa Azzurra più tradizionale: una piccola cittadina fortificata ricca di storia, un mare cristallino, favolose ville nascoste tra la vegetazione lussureggiante di Cap d’Antibes, il porto pieno di grandi yacht che dialogano con le modeste imbarcazioni dei pescatori locali e il Museo Picasso, ricco di opere del pittore che aveva scelto questo borgo come proprio buen ritiro. A meno di quattro ore di auto da Milano, Antibes è il posto ideale dove godere dell’ultimo sole d’estate. Un tempo e tutt’oggi ritrovo del jet set internazionale, l’Hotel du Cap Eden-Roc è una delle migliori strutture della Costa Azzurra: un antica villa all’interno di un lussureggiante giardino con spiaggia privata e piscina panoramica. Per provare i sapori della cucina provenzale di mare o di terra, una visita a Le Cesar è necessaria: il ristorante, letteralmente pied dans l’eau, è una vera istituzione della zona, e la Plage de la Garoupe, dove è situato, è uno degli angoli più incontaminati di Antibes.

2-santa-maria-di-leuca

Denominata dagli antichi anche Finibus Terrae, Santa Maria di Leuca occupa la punta più meridionale del tacco d’Italia, tanto che era considerata la fine della terra. È oggi una delle località più in voga della penisola salentina, raggiungibile con un volo per Brindisi (collegata a Milano con Ryan Air) e poi circa un’ora di auto dall’aeroporto. Dopo la folla di Agosto, la città si svuota in Settembre, permettendo un soggiorno tranquillo e rilassante. Higlights della zona: tuffarsi in uno dei mari più limpidi d’Italia, ammirare tramonti infiniti – la vista arriva fino alla Calabria e alla Grecia – e assaggiare delizie della cucina salentina. L’hotel l’Approdo è un ottima scelta, con una molte camere panoramiche sul porto di Leuca, una grande piscina immersa nel verde ed un ottimo ristorante. Per chi cercasse invece ancor più tranquillità, la masseria Bagnara Resort & Spa, immersa nella verdeggiante campagna salentina, sarà la scelta perfetta. L’Osteria Terra Masci è un nome da segnarsi in agenda: cucina tipica salentina ad un altissimo livello e alla portata di tutte le tasche. Da non perdere gli spaghettoni con rana pescatrice, gamberi, pangrattato e peperone verde.

3-favignana

Paradiso a portata di mano o di due ore di volo, le isole Egadi (Favignana, Marettimo e Levanzo) si trovano a 7 km dalla costa siciliana di Trapani, in uno degli angoli di mare più limpido del Mediterraneo. Per un week end, possibilmente lungo, ci si ferma a Favignana, la più grande e più vicina delle tre isole. Da non perdere una visita alle antiche tonnare dei Florio, un tuffo a Cala Rossa e alle grotte Bue Marino, scavate nel tufo a picco sul mare. Per dormire la Dimora dell’olivastro è una scelta eccellente: la casa, trasformata in boutique hotel di grande fascino, sorge ai piedi del Monte santa Caterina, tra le antiche piante di olivastro che disegnano il panorama della zona. Dolci piacere da non trascurare durante una visita a Favignana: una granita siciliana al Bar Uccio in via Roma 83, o una frolla alla ricotta al Caffè Mazzini in Piazza Europa 44. La cucina isolana è a base di tonno – quindi astenersi allergici – e il suo tempio è da Sotto Sale, ottimo ristorante di cucina siciliana creativa considerato a ragione il migliore dell’isola.

Non solo mare ma anche storia, arte e buon vino a Porto, in Portogallo. La terza città del paese, ma anche una delle più belle. Resa nota dall’omonimo vino liquoroso, divenuto celebre in tutto il mondo a partire dal XIX secolo, Porto ha anche molte spiagge a pochi minuti dalla città e diventa così una meta ideale per chiunque voglia unire mare, sole ed enogastronomia. Ad esempio la spiaggia Praia de Matosinhos è il litorale più grande ed è ben collegato al centro di Porto. La spiaggia offre una sabbia soffice e dorata ed una mare pittorescamente ondoso, divenuto mecca per i surfisti di tutta Europa.

Il Descobertas Boutique Hotel è un buon punto da cui partire per l’esplorazione della città e delle sue spiagge. Imperdibile è il quartiere di Ribeira, con le sue piccole stradine acciottolate che guardano il fiume Douro, così come la chiesa di San Francesco – tripudio di barocco – e il Mercado do Bolhao (passate alla vicina Confeitaria do Bolhao, paradiso per i golosi!). Se mare e città vi avranno stancato, un tour della Cantina della Companhia Velha, una delle più antiche case produttrici di Porto, vi regalerà inebrianti emozioni.


Potrebbe interessarti anche