News

McQueen: tutto sul docu-film dedicato allo stilista inglese

Martina D'Amelio
4 maggio 2018

Lo stilista Alexander McQueen

Alexander McQueen è il protagonista di un nuovo, atteso docu-film: McQueen, presentato al Tribeca film festival di New York, racconterà le luci e le ombre della vita e della carriera del’indimenticato stilista britannico, scomparso otto anni fa.

111 minuti ad alto tasso di glamour e nostalgia per raccontare una vita intensa, interrotta troppo presto, tramite filmati di repertorio, materiali inediti, interviste esclusive. Diretto da Ian Bonhôte e Peter Ettedgui, il film porta in scena anche una serie di personalità vicine al genio ribelle della moda, che raccontano aneddoti sul suo lavoro e sulla sua storia, andando alla scoperta degli aspetti più personali e intimi della sua vita.

Nessuno ha scoperto McQueen, McQueen ha scoperto se stesso” recita la voce che fa da sottofondo alle immagini del trailer. E regala un anticipo di quello che vedremo sullo schermo. Un designer rivoluzionario e provocatore, teatrale come le sue sfilate, entrate di diritto nella storia della moda. Da quelle per Givenchy (per cui fu direttore artistico dal 1996 al 2001), alle creazioni Alexander McQueen messe in scena in un ospedale psichiatrico nel 2001, fino alle celebri Armadillo, le calzature passate protagoniste anche dell’ultima sfilata nel 2009, amate da Lady Gaga e odiate dalle modelle che si erano rifiutate di indossarle.

La sfilata Alexander McQueen autunno-inverno FW 2009/2010

E poi vedremo un uomo, Lee Alexander McQueen, che da sesto figlio di un tassista del quartiere popolare di East London si ritrova a essere premiato quattro volte stilista inglese dell’anno. Tutto il peso del successo, culminato nella sua tragica scomparsa per suicidio l’11 febbraio 2010. Da allora le sue collezioni sono disegnate da Sarah Burton, ma nessuno lo ha mai dimenticato.

Le celebri Armadillo

Il docu-film debutterà nei cinema inglesi l’8 giugno alla Picturehouse Central, sulla scia del successo della mostra “Alexander McQueen: Savage Beauty” al Victoria & Albert museum di Londra. Inoltre, sono in arrivo altri due progetti dedicati allo stilista: The Ripper, un film che racconta il rapporto di amicizia con Isabella Blow, editrice britannica nonché sua musa e migliore amica, e un biopic diretto da Andrew Haigh, in cui sarà Jack O’Connell a vestire proprio i panni di Alexander McQueen. A noi, che da sempre amiamo la personalità di questo indiscusso genio della moda, non resta che sperare che presto almeno uno di questi film arrivi anche in Italia.


Potrebbe interessarti anche