Lifestyle

MDW 2019: la guida agli eventi da non perdere in Centro durante il Fuorisalone

Beatrice Trinci
10 Aprile 2019

Anche nel 2019 il centro di Milano si riempie di showroom, suggestive installazioni e spazi dedicati ai complementi d’arredo e al design in tutte le sue forme. Così, in occasione del Fuorisalone, l’area che comprende Corso Monforte, via Durini, Largo Augusto, via Larga, via Borgogna, ma anche il Quadrilatero della moda – che per l’occasione si trasforma nel Quadrilatero del design -, si riconferma con successo tappa ormai consolidata della famosa manifestazione.

Un’edizione all’insegna del Made in Italy, del lusso e dell’innovazione, capisaldi che vanno ad aggiungersi al tema cardine dell’anno, ovvero la sostenibilità. Così tra mostre che ripercorrono gli anni di attività d’importanti aziende del settore come Kartell, Agresti e Knoll, installazioni sbalorditive come quella promossa da COS e progetti che pongono al centro le esigenze dell’uomo, proponendo arredi antropologici come quelli di Interni, la kermesse milanese straripa di eventi e occasioni imperdibili, sia per gli addetti ai lavori, sia per i più curiosi, che per una settimana abbandonano i propri hobby per dedicarsi all’euforia e all’amore improvviso per tavoli, sedie, luci e oggetti di design.

Continuate a leggere per scoprire tutti gli eventi imperdibili nelle vie del Centro e di Montenapoleone durante i giorni del Salone del Mobile.

COS X Arthur Mamou-Mani
Tra gli appuntamenti imperdibili che ogni anno animano il Fuorisalone meneghino troviamo le imponenti e suggestive installazioni che COS realizza in collaborazione con famosi artisti internazionali. Nello specifico, per il 2019 il brand minimal londinese ha scelto Arthur Mamou-Mani per realizzare una maestosa opera in stampa digitale, che siamo certi vi lascerà a bocca aperta. Già famoso per aver decorato il deserto del Nevada in occasione del festival new age Burning Man con la spettacolare “Galaxia”, una sorta di gigantesco tempio a spirale, l’architetto francese ha impreziosito i giardini di Palazzo Isimbardi con una grande struttura che immagina il futuro del design, della tecnologia e dell’innovazione dei materiali, con l’obiettivo di accompagnare l’osservatore in un percorso che unisce l’architettura al mondo naturale.

Università Statale
Come ogni anno gli storici chiostri dell’Università Statale di Milano accolgono numerosi espositori internazionali, che attraverso le proprie creazioni mostrano il domani del design, tra avanguardia, nuove tecnologie e rispetto per l’ambiente. Per il Fuorisalone 2019 vi segnaliamo il tributo firmato dallo studio Piuarch alla Foresta dei Violini, il bosco centenario in Val di Fiemme spazzato via lo scorso autunno dal maltempo, attraverso due grandi tronchi di abete rosso che emergeranno dal loggiato del Cortile d’Onore della struttura. Inoltre, Interni, con il progetto Human Spaces, ha qui deciso di porre l’uomo e le sue necessità al centro della scena, con un design che torna ad avere una visione antropologica, meno estetica e più funzionale.

MonteNapoleone Design District
In collaborazione con Audi, il centralissimo distretto della moda lancia la MonteNapoleone Design Experience 2019, un calendario ricco di eventi che solo per pochi giorni accantona il luxury fashion per celebrare gli arredi d’alta gamma, trasformandosi in una mostra en plein air dedicata a Milano e allo stile di vita italiano. Tra le frequentatissime vie del Quadrilatero, infatti, si apre la mostra “Milan l’è on gran Milan” a cura di Alessandro Cocchieri, che ripercorre la ricostruzione del capoluogo lombardo dopo il secondo conflitto mondiale, fino al boom economico degli anni Sessanta. Inoltre, le vetrine delle prestigiose boutique si adornano del meglio dell’industrial design e dell’interior decoration in un contesto unico al mondo per struttura e tipologia di realtà coinvolte. Alcuni nomi da non perdere? Senz’altro Venini, con i suoi capolavori in vetro che hanno segnato la storia della vetreria artistica; c’è poi spazio per Agresti, che presenta la nuova collezione “Anniversary” per celebrare i 70 anni dalla sua fondazione, mentre la pasticceria Cova propone le soluzioni innovative e sostenibili dei packaging del futuro, realizzati dagli studenti dei Master MAFED e MAMA della SDA Bocconi; e ancora, Ermenegildo Zegna invita i visitatori a scoprire la nuova collezione “Essenze Eau de Parfum”: fragranze dal design tutto italiano, create con ingredienti pregiati e di alta qualità. Ancora, Pisa Orologeria ospita una mostra realizzata in collaborazione con BUBEN&ZORWEG, azienda tedesca specializzata in casseforti di lusso multifunzionali. Infine, interessante anche il progetto all’insegna della personalizzazione promosso nella boutique di Stella McCartney, dove un artista londinese ricamerà a mano una selezione di portafogli e borse con le iniziali dei clienti.

Via Durini
Non c’è forse un’altra via più densa di design come quella di Durini. In poche centinaia di metri, infatti, si concentrano i brand di arredamento che rappresentano un’ingente fetta della produzione nazionale di settore. Così, a pochi passi da San Babila, avrete a disposizione un’ampia scelta di showroom che si pongono, attraverso allestimenti leggeri, come vetrine sul design contemporaneo tipicamente italiano. Tra i tanti nomi presenti vi proponiamo Arclinea, B&B Italia, Barovier&Toso, Borla dal 1890, Cassina, Gervasoni, Giorgetti, Interni, Lea Ceramiche, Luxury Living, Marazzi, Molteni&C | Dada, Natuzzi, NAVA – MH Way, Porro, Salvioni, Scic e Technogym.

Le altre vie del centro
Se volessimo parlare nel dettaglio di tutti gli eventi che vi attendono nelle dinamiche vie del centro città, probabilmente non finiremmo più, per questo vi lasciamo qualche spunto sugli showroom e le esposizioni da non perdere. Al civico 13 di via Bagutta vi aspetta il raffinato interior design di Promemoria e poco distante il brand di orologi Grand Seiko presenta un’installazione dedicata alla bellezza e alla sensibilità poetica del Giappone nelle sale del Museo Poldi Pezzoli. All’interno del Palazzo delle Meraviglie, invece, i lavori di sei designer internazionali dialogano con gli straordinari arredi rinascimentali. Nell’ex cinema Arti, poi, troverete Interstellar, la nuova collezione di arredi e tessuti firmata Dimorestudio, mentre nella centralissima Piazza Duomo, per celebrare i 50 anni della sua iconica poltrona UP5&6, Gaetano Pesce espone una grande installazione dal titolo “Maestà Sofferente”, una seduta che ricorda un corpo di donna con la palla al piede, già allora denuncia della condizione femminile. Infine, a Palazzo Reale inaugura la mostra “The Art Side of Kartell”, dedicata ai primi 70 anni dell’iconico brand e, un po’ più a sud, al civico 2 di piazza Bertarelli, l’iconico brand Knoll rende omaggio ai 100 anni della Bauhaus.
Infine, da non perdere l’esclusiva capsule collection dall’animo tropicale di Cypraea, azienda di lusso specializzata nella produzione di elementi d’arredo, che per la prima volta debutta in Italia, trovando ospitalità presso l’esclusivo spazio della guru internazionale del design, Rossana Orlandi.

 

 

 



Potrebbe interessarti anche