Auto

Mercedes lancia la nuova Classe A Sedan

Matteo Giovanni Monti
14 agosto 2018

Le innovazioni e le novità in casa Mercedes-Benz sembrano proprio non voler finire mai. Si aggiunge alla nuova generazione di Classe A anche la prima versione sedan, piccola e dinamica berlina.

Verrà ufficialmente presentata a ottobre 2018, al Salone dell’Auto di Parigi. Caratterizzata da una nuova e filante carrozzeria a quattro porte con: 455 cm di lunghezza, 180 cm di larghezza e 145 di altezza e ben 420 litri a disposizione nel bagagliaio. Tra le principali caratteristiche della Mercedes-Benz Classe A Sedan figura l’alta aerodinamicità, sottolineata dal coefficiente aerodinamico di 0,22 cX, nonché dalla sezione frontale di 2,19 metri quadrati.

Per quanto riguarda le motorizzazioni, inizialmente la Classe A Sedan sarà disponibile nello speciale allestimento Edition 1, caratterizzato dai numerosi dettagli di color rame. La relativa gamma, invece, comprenderà due versioni, entrambe dotate del cambio automatico 7G-DCT a doppia frizione. La grintosa benzina A200, con il motore 1.3 Turbo da 163 CV di potenza e 250 Nm di coppia massima in grado di percorre 100 km con un consumo medio di 5,2 litri di carburante e 119 g/km di CO2 prodotta. Oppure la più parca e tranquilla A180d, con il propulsore diesel 1.5d da 116 CV di potenza e 260 Nm di coppia massima e 107 g/km di CO2 prodotta, capace di percorrere 100 km con una media di appena 4,0 litri di gasolio.

Ovviamente a bordo non mancherà anche l’ultimissima tecnologia del nuovo sistema multimediale MBUX, acronimo di Mercedes-Benz User Experience, più il sistema di assistenza alla frenata attivo e il sistema anti-sbandamento attivo. Tra gli optional, invece, figureranno il dispositivo Comfort Keyless Go con la funzione Hands Free Access che prevede il portellone automatico e i fari Multibeam Led. Per quanto riguarda la plancia, questa sarà totalmente digitale e assai futuristica, grazie alla possibilità di accoppiare due display da sette pollici, oppure un display da sette pollici e l’altro da 10,25 pollici o infine due display da 10,25 pollici.

Infine, si sa che entro fine anno è stato fissato l’inizio della produzione, che avverrà nell’impianto messicano di Aguascalientes, mentre l’assemblaggio verrà eseguito nello stabilimento tedesco di Rastatt avviato nel corso del 2019. Prezzi e listini non sono stati ancora rilasciati quindi non ci resta che aspettarli!


Potrebbe interessarti anche