MFW: i colori di Milano

Eliana Miglio
28 settembre 2016

Eliana Miglio

Domenica, in treno, sulla via di ritorno, dopo un’intensa settimana di abiti, borse, scarpe, ultime tendenze, cocktails parties e cene placèe, finalmente mi rilasso ed addento un dolcetto.
Quello di Milano Moda Donna è un circo colorato e molto ben organizzato che ancora – dopo anni – mi affascina. Un appuntamento irrinunciabile, una delle vere eccellenze italiane.
Quest’anno, molti volti nuovi, più giovani ed eccentrici, ma anche molte certezze tra gli stilisti.
Sono passata alla Vogue Fashion Night Out di martedì scorso per un bacio – e solo per lui – dal pr Giorgio Barbieri per Vivienne Westwood, che con i suoi abiti dall’anima punk mi mette allegria e lascia intravedere un lato rock di me.
Poi, con l’inizio della Fashion Week, sono stata da Kristina Ti, che adoro ed uso anche nella mia vita di tutti i giorni. La collezione per l’estate 2017 è bellissima, con molti abiti lunghi, perfetti per pensare già alle prossime vacanze.
Giovedì sono stata al Museo della Scienza e della Tecnica per la sfilata, molto sofisticata e giovane, di Luisa Beccaria. Va detto che ormai tutte le ragazze di un certo ambiente milanese, e non solo, adorano i suoi abiti lunghi. E le capisco, perché sono super romantici, ma anche regali, inconfondibili, unici! Ho sfilato per Beccaria da ragazza e posato per una sua campagna pubblicitaria, insieme alle sue bellissime figlie, all’epoca bambine. Insieme a noi, in alcuni degli scatti, c’era anche l’amica di sempre Yvonne Sciò.

img_1337

Al pomeriggio, passo a Palazzo Visconti per dare un’occhiata ai nuovi sgargianti colori dei mocassini di Fratelli Rossetti, poi, verso sera, volo all’inaugurazione della nuova boutique di Roberto Cavalli in Montenapoleone, organizzata dalla bravissima Warly Tomei. C’era davvero “tout Milan”: Umberta Gnutti Beretta, Olivia e Michela Valli, Katja Bokum, Paola Manfrin e tantissimi altri!
Venerdì mi sono concessa un mezza giornata di coccole rilassanti nella discretissima spa di Shiseido dell’Hotel Gallia, un passaggio da Coppola di Roberto Farrugia in Corso XXII Marzo e poi pronta per il diner placèe da Bulgari. La mia clutch di vitello argento della Maison era perfetta per l’abito color acqua marina di Blumarine in stile groupie che ho scelto per la serata. Con me al tavolo “Serpenti forever” c’erano molte giovanissime modelle ed It girls con cui ho chiaccherato amabilmente. Ma la mia preferita è di certo la dolce Melusine Ruspoli, la figlia di Patricia e dell’indimenticabile Dado Ruspoli, seduta proprio accanto a me.
Arriva finalmente sabato: ad attendermi la sfilata di Blumarine a Palazzo Archinto. Sono amica personale di Anna Molinari, che considero un genio e anche una delle donne più simpatiche del mondo della moda. Mi riempie sempre il cuore incontrarla e anche questa volta vedere la sua sfilata così fresca e femminile, mi ha fatto davvero piacere.

img_1402

Alla sera, ovviamente in un lungo Blumarine color bouganville, sono andata all’amfAR Gala 2016. Tutto si è svolto allegramente e con la consueta generosità milanese: solo al mio tavolo, con Warly Tomei, Ildo Damiani, il fotografo Julien Hargreaves, le attrici Marianna Di Martino e Francesca Cavallin, ed ovviamente il padrone del tavolo, sono stati donati 100 mila euro. Pensare che il mondo della moda sia in grado di restituire queste somme e devolverle per giuste cause, fa sentire un po’ meno frivoli. Ed anzi: fa comprendere meglio la lungimiranza di questo incredibile universo.
Grazie H.V. per avermi invitata.