News

Mipel cambia pelle

Flavia Rita Grotta Roldan
17 dicembre 2015

esporre-al-mipel (2)

Grandi novità in vista per Mipel, il salone dedicato alla pelletteria che si svolgerà dal 14 al 17 febbraio 2016 nei padiglioni di Rho Fiera Milano.

Nel corso della conferenza stampa svoltasi a Palazzo Giureconsulti è stato svelato il nuovo progetto “Scenario”, rivolto alle più interessanti realtà emergenti, alle quali verrà riservata una propria esclusiva area espositiva dominata da un allestimento che prende spunto dai quattro elementi: aria, acqua, terra e fuoco. I designer emergenti potranno inoltre approfittare di un’altra opportunità, offerta da “The Glamourous – Il quinto elemento”, progetto interamente ripensato e rinnovato grazie alla collaborazione di cinque importanti buyer che “adotteranno” altrettanti giovani stilisti.

L’obiettivo è quello di “risvegliare un settore di eccellenza che costituisce il nostro patrimonio e farlo emergere nella situazione di riduzione dei consumi domestici – ha spiegato il presidente di AIMPES, Riccardo Braccialini – È ambizioso ma possibile e, dopo quasi un anno di lavoro cominciamo a vedere i primi segnali positivi e registrare i primi successi”. Ma la notizia più interessante che il Presidente ha riferito è, senza dubbio, quella relativa alla collaborazione tra AIMPES e Ministero dell’Istruzione: “Nel corso del 2016 inizieranno a Firenze dei corsi di formazioni dedicati esclusivamente all’istruzione e preparazione di artigiani pellettieri“.
Un vero successo, e a dimostrarlo sono i dati – 10mila metri quadri di area espositiva, 300 brand presenti e oltre 12.000 buyer internazionali accreditati – che confermano Mipel come il più importante appuntamento del settore nel mondo.


Potrebbe interessarti anche