Moto

MotoGP, KTM presenta i nuovi team per la stagione 2019

Alessandro Spada
19 Febbraio 2019

Dopo aver chiuso il 2018 come leader europeo indiscusso nelle vendite e dopo aver vinto la Dakar a gennaio 2019, KTM presenta i due nuovi team con cui prenderà parte, quest’anno, al campionato mondiale MotoGP.

Le corse sono nel Dna della casa austriaca da sempre, e non a caso il suo motto è “Ready to Race”; dopo due stagioni molto positive e in continua crescita KTM ha raddoppiato il suo sforzo per questa stagione schierando due squadre: Red Bull KTM Factory Racing e Red Bull KTM Tech3.

La presentazione, avvenuta a breve distanza dalla fabbrica di Mattighofen in Austria, ha messo in risalto la struttura del reparto corse “orange”, ma è stata soprattutto la presenza dei piloti ufficiali e le livree (bellissime!) delle nuove moto a catturare l’attenzione degli addetti stampa.

“Le corse sono il contenuto principale del nostro Dna – ha dichiarato Stefan Pierer, CEO KTM Group – Ciò significa innovazione forzata ogni settimana o ogni due settimane. Vediamo in TV o su Internet quanti decimi di secondo mancano e questo ci spinge davvero a fare tutto quello che possiamo alla fine per toccare il gradino più alto del podio. Questa è la nostra filosofia e questo ci ha portato al successo negli ultimi trent’anni, ma in questo mondo di corse siamo ancora alle prime armi: questo è il nostro terzo anno. Questo è un programma di cinque anni e alla fine vogliamo vedere dei podi e per la prossima stagione di gare mi piacerebbe vedere risultati a una cifra; questo è un obiettivo realistico perchè stiamo ancora raccogliendo dati e ci manca tutta l’esperienza dei nostri concorrenti”.

Mike Leitner, team Manager della Red Bull KTM ha poi continuato dicendo: “Il 2019 è la nostra terza stagione in MotoGP ed è già una pietra miliare grazie alla presenza di Tech3 e di un nuovo pilota nel nostro team ufficiale. Troveremo dei dossi sulla strada, ma abbiamo lavorato bene in inverno e dovremmo essere in grado di vedere alcuni momenti positivi in questa stagione. Spero davvero che la partnership con Tech3 ci fornisca informazioni essenziali per migliorare la nostra MotoGP e il pacchetto KTM totale per poter fare il prossimo passo nelle posizioni e nei risultati di gara”.

La formazione della MotoGP si recherà, più agguerrita che mai, in Qatar per gli ultimi tre giorni di test il 23 febbraio, solo due settimane prima che inizi la prima gara del campionato nel circuito di Losail.



Potrebbe interessarti anche