Beauty

Natal’ja Vodianova, super top model, mamma e filantropa

Barbara Micheletto Spadini
15 marzo 2013

Soprannominata Supernova, Natal’ja nasce a Gor’kij, una delle più grandi città russe e inizia la sua carriera di modella all’età di 17 anni, guadagnandosi in quasi quindici anni di carriera più di settanta cinque copertine e un patrimonio personale di oltre 16 milioni di euro.
La sua è una bellezza semplice e angelica: lineamenti delicati e occhi grandi e luminosi. Il suo motto? “Less is more.” Viso acqua e sapone, pelle di porcellana e un unico segreto: almeno mezzo litro di acqua al risveglio, una vita sana (ama l’equitazione, lo yoga, le passeggiate al mare e in campagna), una pulizia accurata e molta idratazione.
La sua beauty routine? Dipende dal suo mood interiore e dagli impegni in agenda.
Se deve fare una passeggiata all’aria aperta, presta molta attenzione ai filtri solari, se deve viaggiare in aereo applica  più volte Super Aqua Serum di Guerlain con una goccia di Shalimar (Guerlain), per un tocco profumato che la aiuta a ritrovare il benessere.
Lavorando come testimonial di Guerlain non nega di avere sempre nella sua beauty bag alcuni prodotti must come Terracotta, Aqua Serum, Shalimar e Rouge Automatique lipstick.
Un altro brand molto amato da Natal’ja è Rouge Bunny Rouge, la quale ha dichiarato di utilizzare Highlighting Liquid & Powder (Sea of Tranquility), Colour Burst Lipstick (Scrumptiously Devious) e il delizioso Loose Glitter Pigment – Wishing for Wings, per tocchi silver-mauve su occhi e guance.
Tre figli e un fisico perfetto, dopo ogni parto, torna a sfilare più bella che mai… il suo segreto? Oltre a bere molta acqua per mantenere la pelle elastica e a praticare sport, ama molto concedersi qualche ora in una SPA. A Parigi si regala abitualmente le migliori coccole per il viso e il corpo alla Maison Guerlain mentre, quando torna in Russia, non rinuncia al Black Banja Sona, un trattamento tradizionale siberiano.
Nella sua borsa non manca mai l’acqua termale da vaporizzare sul viso, per mantenerlo idratato e luminoso. “Credo che la bellezza sia una qualità innata” ha dichiarato Natal’ja “qualcosa che fa parte di te stessa”. Nel suo caso, vien da dire: tutto merito dei geni di famiglia e del suo impegno, autentico e sincero per gli altri, che le ha fatto meritare a pieno titolo l’appellativo di filantropa e le regala sempre una radiosità unica.

Barbara Micheletto Spadini


Potrebbe interessarti anche