Travel

New York in cinque indirizzi

Tiziana Cosso Olivetti
11 ottobre 2018

Reduci dalla recente Fashion Week newyorkese (quanto è stato chic snobbare millemila eventi per godersi la città?), ecco una piccola lista di adress per coloro che avranno occasione di fare un salto nella Grande Mela extra settimana della moda. Il consiglio è sempre quello di camminare fino a perdersi alla ricerca di novità.

Hotel Gansevoort
Dormire in questo hotel è una splendida esperienza. Elegante e in una zona davvero cool, il Meatpacking District (ma non dimentichiamo che c’è anche un altro Gansevoort in Park Avenue), questo lussuoso hotel offre davvero tutto, a partire da una vista sensazionale a 360 gradi su New York. Potrete scegliere tra 186 camere elegantissime o 22 Suite, oltre la scenografica Penthouse e, tra vetrate e vari panorami, non vorrete più uscirne. Per chi è stanco c’è la Spa dove farsi coccolare con ottimi trattamenti, mentre si cena al The Chester, ristorante con tipica cucina americana. Punta di diamante la piscina panoramica riscaldata dove godersi lo spettacolo della città che non dorme mai.
Gansevoort Meatpacking, 18 Ninth Avenue (at 13th Street) New York City

Supreme New York
Tutti pazzi per il marchio Supreme, ed ecco uno store super accessoriato che è diventato un vero e proprio luogo in cui passare anche solo per dare un’occhiata. C’è davvero di tutto griffato da questo brand di streetwear che ha spopolato ovunque, quindi anche solo uscire con un berretto o una t-shirt con logo ha il suo perché.
Supreme New York, 274 Lafayette Street New York City

Pietro Nolita
Ormai non si va solo per godere di un pranzo o di una cena, ma si cercano luoghi detti instagrammabili: ossia dove scattare la foto migliore da condividere sul social più influente del globo, poco importa se si mangia il piatto fotografato o meno. Qui però si unisce l’utile al dilettevole: tutto rosa, un paradiso da fotografare in ogni angolo, la cucina è italiana aperta a pranzo e cena e la zona è quella cool di Lower Manhattan. Unica pecca: nessuna prenotazione, si va e basta.
Pietro Nolita, 174 Elisabeth Street New York City

Anthropologie
C’è da molto tempo questo store fusion che ha dettato stile ai molti aperti dopo, certamente per me uno dei migliori della city. Ha veramente di tutto: dall’abbigliamento all’arredamento per la casa, dai prodotti beauty alle calzature passando per i gadgets, tutti ricercati con cura e non scontati. C’è una bella ricerca di stile ed è davvero difficile uscire a mani vuote. Da sottolineare che ci sono diversi store in tutta New York e uno in apertura al Chelsea Market Design Center.
Anthropologie, 1230 3rd Avenue New York City

Ponte di Brooklyn
Forse il ponte più iconico del mondo, di certo quello che esiste da sempre nel nostro immaginario collettivo e che quando lo vedi dal vivo hai due reazioni: la prima quella di conoscerlo da sempre, la seconda di quanto sia magnificente. E ancora due sono le opzioni per viverlo al meglio: attardarsi nella zona di Dumbo, nel quartiere meraviglioso di Brooklyn dove ammirare lo skyline di Manhattan passeggiando senza fretta. Oppure percorrerlo a piedi verso sera per vivere il tramonto: esperienza unica che lascia meraviglia nel cuore.

 

 


Potrebbe interessarti anche