Lifestyle

Notti Magiche alla Festa del Cinema di Roma

Eliana Miglio
30 ottobre 2018

Abito Balmain e gioielli Pomellato

Si è conclusa ieri la XII Festa del Cinema di Roma: è stata un’edizione magica e veramente speciale per me.

Ho aspettato entusiasta la giornata di sabato per andare all’Auditorium insieme a tutto il cast per vedere “Notti magiche”, l’ultima pellicola di Paolo Virzì, alla quale ho partecipato interpretando la signora Malaspina, mamma di Eugenia (un’ottima Irene Vetere). È stato emozionante calcare il red carpet, specialmente quando Virzi ci ha chiamati per le foto di gruppo di rito.

Mi prendo una piccola licenza per rubare il titolo del film e farlo mio: quelle della kermesse capitolina sono state proprio delle notti magiche, soprattutto grazie al tandem di Laura Delli Colli e Antonio Monda, che hanno reso il festival una garanzia di qualità e di professionalità, anche in una Roma così difficile com’è la capitale in questo momento.

Abito Vivienne Westwood Couture e gioielli Pomellato

La città è riuscita a regalare il meglio anche in questa occasione: la Festa del Cinema è stata tutto uno scintillio, tra flash, sorrisi, gioielli e abiti lunghi da gran soirée – la tendenza, fatemelo dire, quest’anno è tutta oro e argento. Interessante l’apertura, con “Bad times at the El Royale” di Drew Goddard, con con Chris Hemsworth e Dakota Johnson. Moltissimi, poi, gli ospiti internazionali intervenuti, da Cate Blanchett a Viggo Mortensen, da Sigourney Weaver a Isabelle Huppert, fino a un grande come Martin Scorsese.

Proprio per lui è stato organizzato il Gala Dinner di Vanity Fair a Villa Medici, che ha visto i più grandi registi italiani – Virzì, Sorrentino, Genovese – rendergli omaggio. C’era anche un premio Oscar come Dante Ferretti, la bellissima Vittoria Puccini, le regine della commedia made in Italy Maria Pia Calzone e Chiara Francini, ma anche Gianpaolo Letta ed Aurelio De Laurentis. Io ero seduta tra due bravissime e giovani attrici: Alice Pagani, che abbiamo visto in “Solo” di Sorrentino e Simona Tabasco.

La cena era firmata dalla chef Nadia Moscardi e l’ho trovata eccezionale: era cosi buona che tutti hanno mangiato tutto, compreso il dolce alla liquirizia. Anche Scorsese!


Potrebbe interessarti anche