Auto

Nuova Bentley Continental GT: il Granturismo di lusso per eccellenza

Matteo Giovanni Monti
24 aprile 2018

La primavera 2018 fa sbocciare un nuovo fiore nel mondo delle quattroruote, la nuova Bentley Continental GT. La settimana scorsa Bentley Motors ha ufficialmente svelato dettagli e contro dettagli dell’ultima arrivata Continental GT.

Lusso, sportività e tanta potenza confermano il tessuto di questa Granturismo (si, proprio con la “g” maiuscola). Questa segna l’inizio della terza generazione, cominciata nel 2003 con la sostituzione della Brooklands Coupé. La nuova Continental GT è un concentrato di altissima qualità meccanica, artigianalità e modernità tutta “Made in UK”. Wolfgang Durheimer, Presidente e AD del marchio ha infatti dichiarato: “Bentley è all’avanguardia nelle Granturismo di lusso da quasi cento anni. La nuova e terza generazione di Continental GT raggiunge una nuova dimensione in termini di design e contenuti tecnici, segnando una ulteriore tappa del viaggio di Bentley”.

Dall’esterno la nuova Continental GT si basa su una nuova carrozzeria in alluminio alleggerita di ben 80 kg rispetto la precedente. Grazie all’innovativa tecnologia Superforming presenta linee scolpite e definite assieme a profondi fianchi e molto possenti. I fari anteriori sono molto potenti grazie alla tecnologia LED Matrix come quelli posteriori, che grazie alla forma ellittica a gemma rivoluzionano il retro dell’auto assieme al disegno dei tubi di scarico. La nuova Continental GT è equipaggiata con cerchioni da 21″ disponibili con disegno elegante, sportivo o per i “maniaci” da 22” lucidati e rifiniti a mano.

Cambiato e ulteriormente migliorato è il “bestione” W12 TSI biturbo da 6.0 l in grado di erogare una valanga di coppia, 900 Nm con 635 CV di potenza. Il motore è infatti in grado di scattare da 0-100 km/h in appena 3,7 s e raggiungere 333 km/h di velocità massima (quanta precisione!). C’è anche molta efficienza, grazie al doppio sistema d’iniezione diretta del carburante ad alta e bassa pressione. Il tutto è gestito da un cambio atutomatico 8 rapporti a doppia frizione che offre massima velocità tra un innesto e l’altro e riduce praticamente a zero la il passaggio tra una marcia e l’altra. È presente anche la funzione Start-Stop, per abbassare ulteriormente i valori di CO2 pari a 278g/km.

Nuovo è anche il telaio, che grazie al sistema elettronico “Dynamic Ride” da 40 volt è in grado di variare continuamente il suo comportamento, attenuando forze G laterali e scostamenti dell’auto. Il risultato è un nuovo livello di comfort e sicurezza.

La vera magia però si manifesta aprendo le portiere di questa coupé e accomodandosi in un vero e proprio salotto a quattro posti. C’è da sprofondare nelle comodissime poltrone rivestite in pelle “Diamond in Diamond” arricchite e ricamate con cuciture artigianali, perdersi ammirando la qualità e raffinatezza dei materiali impiegati, nonché interagire con tutta la tecnologia a disposizione. Infatti, il quadro strumenti è totalmente digitale e riassume tutte le informazioni di guida inoltre è possibile visualizzare anche il percorso GPS. Centralmente invece spicca il grande schermo retina MMI da 12,3” incorniciato da lussuosi pannelli in radica K.oa lavorata a mano, e dettagli cromati; lungo il tunnel centrale dove c’è leva del cambio automatico, sono presenti tutti i comandi touch che permettono ad esempio di regolare climatizzatore, audio e volume della radio e molti altri.

Infine, Bentley conferma anche l’attenzione all’audio entertainment, offrendo la possibilità di scegliere oltre che al sistema di serie da 650 W e 10 altoparlanti, uno da 1500 W con 16 altoparlanti firmato Bang & Olufsen e per chi non si fosse ancora accontentato uno marchiato Nairn da 2200 W con 18 altoparlanti.

Insomma, ancora una volta Bentley Motors si conferma un marchio prestigioso, unico nel suo genere ed inimitabile mantenendosi -a nostro avviso- il benchmark per le auto sportive di lusso.


Potrebbe interessarti anche