Moto

Nuova Triumph Scrambler 1200: fascino e stile retrò in chiave moderna

Alessandro Spada
19 Marzo 2019

In questi ultimi anni il successo delle Scrambler è un dato di fatto: grazie al connubio di molte caratteristiche differenti questa tipologia di moto si è ritagliata una bella fetta del mercato motociclistico europeo.

Triumph, per il 2019, ha deciso di investire molto su questi modelli e per la prima volta la nuova famiglia Scrambler 1200 introduce la perfetta combinazione di potenza derivante dal bicilindrico Bonneville di 1.200 cm3, tecnologie all’avanguardia pensate per la sicurezza e l’accattivante stile modern custom.

I due nuovi modelli Scrambler 1.200 (base XC e XE) possono vantare un nuovo standard di riferimento per le capacità e le dotazione della categoria; offrono tutto ciò che occorre per ottenere il massimo divertimento sia sulla strada sia quando l’asfalto finisce.

La qualità costruttiva risulta essere molto elevata mentre il design è particolarmente aggressivo e slanciato. Lo stile unico e l’inconfondibile profilo sono esaltati da uno scarico alto, una sella speciale, una posizione di guida più dritta e dominante e un look più deciso e ricco di carattere. Fanno proprio venire voglia di partire “spartani” all’avventura.

Il propulsore è il medesimo per tutte e due i modelli, si tratta di un’unità di 1.200 cm3 con fasatura irregolare accreditato di 90 cv e 110 Nm di coppia. I punti salienti di questo motore sono un’elevata coppia disponibile sin dai bassi regimi, un’ottima erogazione della potenza e un sound, generato dal doppio scarico alto, particolarmente coinvolgente.

ABS e traction control disinseribili esaltano la fusione tra moto e pilota. Le cinque modalità di guida (Road, Off-Road, Rain, Sport e Rider) possono essere attivate, tramite i blocchetti interruttori retroilluminati, a seconda del terreno, delle condizioni e dello stile di guida. La frizione a coppia assistita riduce lo sforzo necessario per l’azionamento della leva e ottimizza il comfort del pilota. La splendida strumentazione TFT a colori di seconda generazione ha caratteristici temi personalizzabili e un display studiato per essere ben leggibile in ogni condizione. L’impianto di illuminazione interamente a LED della Scrambler 1.200 vanta  un gruppo ottico anteriore da 5” con luci DRL (Daytime Running Light).

É possibile inoltre installare un modulo di connettività Bluetooth (optional) che abilita il primo sistema di controllo GoPro integrato al mondo. Abilita inoltre la modalità navigatore e videocamera tramite una nuova App Triumph e le funzionalità telefono e musica. Insomma, manca solo che impari a fare il caffè.

La versione XE (più costosa ed esclusiva) è progettata per offrire prestazioni più elevate e un maggior controllo su ogni superficie. Integra tutte le specifiche appena descritte, anche quelle optional, con in più un ulteriore “upgrade” tecnologico. Su questa versione l’ABS e il traction control sono supportati da un’unità di misurazione inerziale (IMU) che rileva e calcola costantemente l’angolo di inclinazione, regolando in automatico le impostazioni per ottimizzare la stabilità di guida anche nelle situazioni più estreme. É inoltre presente di serie un’ulteriore modalità di guida denominata Off-Road Pro pensata per le moto Adventure, le manopole riscaldate, il cruise control e la porta USB. Forcella e ammortizzatori posteriori sono rispettivamente firmati Showa e Ohlins mentre l’impianto frenante è interamente affidato al leader mondiale del settore, Brembo.

Si tratta di un importante passo avanti per la linea di classiche Triumph custom, con cui le prestazioni, le dotazioni e le tecnologie leader di categoria vengono integrate in una nuova famiglia di moto progettata e realizzata per le avventure su strada e in fuoristrada.

Le nuove Scrambler 1.200 sono già disponibili presso le concessionarie ufficiali Triumph a partire da 14.500 euro la XC e 15.500 euro la XE.

 



Potrebbe interessarti anche