Musica

Nuovo debutto per il Corpo di Ballo della Scala: Goldberg-Variationen

Benedetta Bossetti
6 febbraio 2018

Al Teatro alla Scala è in scena Goldberg Variationen – le Variazioni Goldberg – un balletto di Heinz Spoerli su musica di Johann Sebastian Bach, al piano Alexey Botvinov, scelto dal coreografo sin dalla prima rappresentazione, è alla sua trecentesima esecuzione.

Questo balletto è slegato da un racconto, ma ricco di energia e lirismo dove la danza è tecnica accademica perfetta ed essenziale. La produzione è una raffinata composizione di movimenti, motivi coreografici che si fondono con la musica creando una architettura modulare, schemi e simmetrie dalle linee perfette. Qui lo spettatore legge, anche attraverso i colori dei costumi e della scenografia, una trama che nasce da un racconto individuale e soggettivo.

Spoerli ha cosi definito questo balletto “ La vita che ci passa accanto. Con relazioni, intrecci di coppie, separazioni e, come nella vita, si conoscono persone nuove, un passarsi accanto, poi ci si allontana. Un arco coreografico che si estende dall’inizio alla fine, dal nostro inizio alla nostra fine”.

Tra gli interpreti principali: Nicoletta Manni è magnetica, energica, statuaria, lirica nelle sue spericolate performance che rasentano l’azzardo gravitazionale. Claudio Coviello e’ straordinario, pulito, energico, spettacolare. Antonino Sutera è vigoroso agile e dinamico nelle evoluzioni, sempre eccellente. Timofej Andrijashenko è intenso, forte e deciso.

Un corpo di ballo perfetto nelle linee, plastico dalla indiscutibile perfezione tecnica.

Uno spettacolo molto interessante, estremamente difficile ed impegnativo portato a termine con competenza, perizia e professionalità’ da non perdere! 

Questo cast stellare continuerà le repliche sino al 22 Marzo.


Potrebbe interessarti anche