News

On Stage sfila a Shanghai

Alice Signori
26 ottobre 2012

“E’ la creatività che muove il mondo”, parola di Franca Sozzani, la Signora della Moda. Questo il leit motiv di ON STAGE, la sfilata organizzata da Milano Unica Cina 2012, in cui tre stilisti emergenti cinesi e tre italiani hanno presentato le collezioni. Martedì 23 ottobre allo Shanghai Italian Centre – il padiglione italiano dell’Expo Shanghai 2010  – ha rappresentato la “terra di mezzo” per un incontro, ben riuscito, tra lo stile italiano e quello cinese. I sei talenti che hanno presentato le loro collezioni sono: tre italiani Andrea Pompilio, Marco de Vincenzo, Camo Factory e tre cinesi Vega Wang,  Huishan Zhang e Xander Zhou.

Introduce la serata un’ospite d’eccezione: Franca Sozzani. Esordisce in modo incisivo e diretto – “Non preoccupatevi, una delle mie doti è la sintesi”- per poi passare a presentare lo scopo del progetto: far emergere la creatività, soprattutto quando questa è “giovane”. Perché scegliere la Cina come partner? Perché la Cina può mettere sul piatto talento, creatività e novità, mentre l’Italia si fa portatrice di esperienza e “know-how”.

Simpatico l’uomo di Andrea Pompilio, i cui pantaloni rimboccati enfatizzavano calzini rigorosamente a vista. Camo cerca l’uomo nuovo che strizza l’occhio all’occidente. Huishan Zhang ha puntato sull’eleganza della donna: abiti monocolore, lunghi e corti, spesso con importanti scolli quadrati che lasciano intravedere la schiena e decorati da una cascata di paillettes. Il tratto distintivo della collezione di Xander Zhou? L’immancabile chiusura a fiocco all’altezza del collo. Marco De Vincenzo punta al bon ton minimale sempre perfetto. Vega Zaishi Wang scopre una donna ricercata che gioca su tagli ed applicazioni ad effetto.
L’ ambiente minimal e chic (divanetti bianchi e grandi schermi) ha saputo dare il giusto sapore alla sfilata: poche distrazioni e grande focus sulle creazioni in passerella. Si potrebbe dire semplicità cinese e raffinatezza italiana. Un pezzo di Italia in Cina, o di Cina in Italia.

 

Alice Signori


Potrebbe interessarti anche