News

Ora puoi comprare la tua prossima Céline online. In esclusiva

Martina D'Amelio
16 marzo 2018

Che Céline fosse “allergico” all’online, ormai l’avevamo capito. Fresco del lancio del proprio e-commerce in Francia (e pronto agli Usa), ora il marchio di Lvmh sbarca a sorpresa in un web multibrand, ma ovviamente non uno qualsiasi.

Il partner scelto in esclusiva dalla casa di moda è infatti il portale 24 Sèvres, di proprietà di Lvmh: il primo e solo e-commerce plurimarca a vendere Céline. La notizia arriva da Business Of Fashion, che precisa che sull’e-shop del colosso di Bernard Arnault sono già disponibili i capi, gli accessori e gli occhiali a marchio Céline, acquistabili in 80 Paesi. Per festeggiare la partnership in-house, la Maison presenta inoltre una capsule collection in 5 pezzi con colori esclusivi destinati solo ai clienti di 24 Sèvres.

D’altronde, Céline risulta uno dei brand più richiesto dai consumatori del portale lanciato solo un anno fa dal gruppo francese, almeno stando a quanto dichiarato dal ceo Eric Goguey. Lo sbarco online quindi è stato naturale. Non si può dire lo stesso della portata “social” del brand: su Instagram solo da un anno, a discapito delle milioni di condivisioni di foto che vedono protagonisti gli accessori luxury firmati dalla Maison sui profili di blogger e fashioniste.

La strategia fuori dal tempo adottata sino ad ora sembra comunque funzionare, considerato che nonostante tutto l’hashtag #celine su IG vanta oltre 25 milioni di condivisioni. Eppure di strada da fare in campo web ce n’è ancora molta, considerato che i visitatori unici mensili di 24 Sèvres a febbraio 2018 erano poco più di 150mila, contro – giusto per citarne uno – gli 1,15 milioni di Matches Fashion. Quando un marchio si vende da solo, persino il web passa in secondo piano… ma se il mantenimento di “un profilo basso” nei confronti del digital rappresentava la politica del precedente direttore creativo di Céline, Phoebe Philo, ora con Slimane tutto potrebbe cambiare. O almeno, si spera.


Potrebbe interessarti anche