Green

Outdoor e arte contemporanea: il dialogo nella natura di Cascina Maria

Alessandra Buscemi
28 aprile 2018

Il mondo dell’arte contemporanea si muove nelle grandi città, ma talvolta scopre sentieri meno metropolitani e così sceglie la natura come luogo di ispirazione e di residenza. È il caso di Cascina Maria,  concept-space dedicato all’arte contemporanea, nato lo scorso anno e immerso nelle campagne di Agrate Conturbia, piccolo comune in provincia di Novara.

Nicoletta Rusconi reinventa la sua tenuta di campagna di duemila metri quadrati in residenza artistica, parco di sculture e di progetti espositivi temporanei dedicati alla fotografia. Un progetto complesso, che coinvolge artisti e gallerie. “La residenza nasce da un’idea che ho sempre avuto nel cuore. Considero la campagna il mio habitat ideale e già da un po’ di tempo sentivo l’esigenza di guardare oltre i confini milanesi. Negli ultimi anni ho visitato residenze artistiche in tutta Europa per capirne i modelli. Da queste suggestioni ho deciso di creare una residenza diversa dalle altre, in piena campagna, così da spingere gli artisti a confrontarsi con la natura”.

Il 12 maggio 2018, in occasione dell’open day inaugura il secondo appuntamento di I.D.E.A. (Independent Domus Exhibiting Art), una residenza per artisti a cura di Nicoletta Rusconi ed è stato invitato in residenza l’artista italiano Francesco Arena (Brindisi, 1978). La mostra di Francesco Arena allestita nella Project Room, in collaborazione con la galleria Raffaella Cortese, sarà visibile dal 14 maggio al 14 luglio 2108. Parallelamente, sarà esposta nel parco una sua nuova scultura realizzata in occasione della residenza e prodotta da Nicoletta Rusconi.

Country Unlimited, il parco dedicato esclusivamente all’esposizione di sculture ambientali e di grandi dimensioni di artisti contemporanei di fama internazionale, si è arricchito di nuove opere grazie alla nuova collaborazione con le gallerie Fumagalli di Milano e Monitor di Roma,che si aggiungono a un gruppo di gallerie riconosciute a livello nazionale e internazionale quali Raffaella Cortese, Kaufmann Repetto, Giò Marconi, Francesca Minini, Massimo Minini, e all’architetto Walter Patscheider. Tra glli artisti presentati Francesco Arena, Eric Bainbridge, Miroslaw Balka, Matthias Bitzer, Mattia Bosco, Latifa Echakhch, Dan Graham, Paolo Icaro, Anne & Patrick Poirier, Carlo Ramous, Nicola Samorì, Markus Schinwald.

Infine, viene presentato anche un nuovo lavoro site-specific dell’artista Letizia Cariello, che attraverso la sua riflessione sul tempo, gli oggetti e la loro vulnerabilità è arrivata ad approcciare una dimensione monumentale resa possibile dal confronto con lo spazio outdoor.


Potrebbe interessarti anche