Per distrarci un po’: 5 curiosità sui grandi maestri della fotografia italiana

Luigi Ghirri, Rimini, 1977 © Succession Luigi Ghirri. “Mi interessano l’architettura effimera, il mondo delle province, gli oggetti considerati di cattivo gusto, kitsch, ma che per me non sono mai stati così, gli oggetti carichi di desideri, sogni, ricordi collettivi”: così descrisse il suo lavoro Luigi Ghirri. Forse però non tutti sanno che nel 1983 il maestro emiliano cominciò a lavorare anche con Lucio Dalla. Nel 1986 partecipò al tour mondiale del cantautore e realizzò inoltre alcune delle immagini di copertina degli album musicali dell’amico.