Lifestyle

Per la prima volta i cimeli di Audrey Hepburn vanno all’asta

Clarissa Monti
4 settembre 2017

Un appuntamento d’eccezione ci aspetta il prossimo 27 settembre: per la prima volta, infatti, nella sede di King Cross di Christie’s verranno messi all’asta i cimeli più iconici appartenuti ad Audrey Hepburn e fino ad oggi rimasti alla famiglia dell’attrice.

Preceduta da una vendita online aperta dal 19 settembre al 3 ottobre, l’asta renderà disponibili per appassionati e collezionisti alcuni dei memorabilia della diva, divenuti vere e proprie icone della storia del cinema e del costume.

Tra i lotti disponibili, spiccano senz’altro il suo trench di Burberry, alcuni abiti realizzati da Hubert Givenchy, di cui fu grande amica, un accendino d’oro, una selezione di ballerine – il modello preferito da Audrey –, una serie di ritratti datati tra il 1953 e il 1968 e firmati da noti fotografi dell’epoca, oltre a diversi copioni dei film interpretati dalla Hepburn, con tanto di annotazioni personali, tra cui spicca quello di “Colazione da Tiffany”. Attesissima, poi, la lettera firmata da Truman Capote indirizzata all’attrice in cui si congratula per aver ottenuto il ruolo di Holly Golightly nell’adattamento cinematografico del suo romanzo.

Il 20 gennaio 1993 abbiamo perso nostra madre e la nostra migliore amica. Il mondo ha perso un simbolo della grazia, dell’eleganza e dell’umanità – hanno raccontato Luca Dotti e Sean Hepburn Ferrer, i figli della Hepburn –  Abbiamo conservato i nostri sentimenti per lei e per tutti i suoi fan, i suoi beni che indicano le scelte e la filosofia della sua vita. Dopo 25 anni ci siamo concentrati su quegli elementi che abbiamo voluto mantenere per le generazioni future. Abbiamo selezionato una raccolta di oggetti da condividere con chi prova questi sentimenti per lei“.


Potrebbe interessarti anche