Fashion

Pitti Bimbo 74: novità Made in Italy ed eventi charity

staff
29 gennaio 2012

Simonetta for Unicef - Pitti Bimbo 74 (Special Guest: Beppe Fiorello)


Pitti bimbo? Non solo una fiera di abbigliamento per bambini, ma un trampolino di lancio per le nuove tendenze rigorosamente Made in Italy.
A confermarlo, anche in occasione della 74esima edizione, l’ingente afflusso di buyer provenienti dall’estero. Ben 2.700 i compratori stranieri su un totale di 8.000: al primo posto per crescita di presenze troviamo la Russia, seguita da Giappone, Brasile, Stati Uniti, ma anche Corea, Turchia, Ucraina. Spagna, Grecia e Portogallo i più defilati insieme a noi italiani, ma d’altronde la crisi continua a farsi sentire. E se l’Italia come buyer nel settore childrenswear è in leggero ribasso, non sembra perdere punti come propugnatrice di nuove idee, corredate da lanci unici e capaci di stupire.
Quest’edizione invernale ha colpito tutti per la quantità di charity events dedicati al mondo dei bambini. Il noto pianista Stefano Bollani non si è presentato alla sfilata Miss Blumarine per accompagnare le piccole modelle in passerella con le sue splendide note, ma il cachet è stato ugualmente devoluto ad “atri Onlus per la ricerca sulle distrofie retiniche”. Anche Unica, azienda licenziataria dei marchi Bikkembergs, Patrizia Pepe e Virtus Palestre, punta sulla musica presentando una serie di concerti di beneficenza per ribadire il proprio impegno a favore dei bimbi più disagiati, sostenendo Surgery for Children. E l’azienda Grant, in occasione del debutto delle linee Baby dei suoi marchi presentate in anteprima al salone, ha scelto di mettere in vendita online sul sito di shopping solidale www.eforpeople.com una selezione di capi il cui ricavato verrà devoluto al progetto “Insieme per l’Etiopia”, promosso dalla Onlus Baby nel Cuore.
Vero culmine dell’impegno charity promosso da questa 74esima edizione di Pitti Bimbo è il sostegno a Unicef dimostrato da Simonetta. Un connubio di stile e solidarietà incarnato da 500 bambole di pezza, le Pigotte, vestite con mini-abiti realizzati con tessuti d’archivio dell’azienda. Una splendida iniziativa che, grazie alla mini-asta inscenata durante la presentazione dal simpaticissimo e imprevedibile Beppe Fiorello, è riuscita a raccogliere oltre 1.000 euro in più rispetto a quelli già devoluti da Simonetta. Una grande soddisfazione per la famiglia Stronati e la presidente di Unicef Italia Paola Bianchi: ogni pigotta adottata permetterà infatti di comprare un kit salvavita ACSD (Accelerated Child Survival Development) per un bambino dell’Africa centrale e occidentale.
E se l’attrazione fatale esercitata dalla solidarietà non dovesse bastare, ci pensa l’esclusività del Made in Italy a fare il resto.
Davvero imperdibile il cocktail organizzato da Fendi in collaborazione con Inglesina per il lancio di una linea di accessori dedicata alla prima infanzia. Il pezzo forte? Il passeggino, che unisce la tradizionale affidabilità della casa vicentina allo stile inconfondibile del marchio Fendi, nelle raffinate tonalità del panna, del mogano e del blu. Anche I Pinco Pallino puntano sulla raffinatezza, presentando la nuova collezione per l’autunno-inverno 2012/2013 con la partecipazione di una mamma d’eccezione, Alena Seredova. Ricercata semplicità per Marni, che presenta i capi invernali pensati per le bambine da 2 a 12 anni dalla stilista della maison Consuelo Castiglioni. Un concentrato di femminilità, dalle stampe floreali e geometriche alla scelta di tessuti rigorosamente Made in Italy. Glamour inconfondibile, invece, per il cocktail organizzato da Young Versace a Palazzo Corsini, trasformato per l’occasione in un ambiente colorato e dallo stile rock. Chitarre elettriche, note musicali e simboli londinesi sono la giusta cornice di presentazione per abiti stampati con elementi iconici della maison, dalle tonalità giocose e spesso ardite. La stessa aria si respira tra gli stand di Roberto Cavalli Junior: questo il nuovo nome della linea che riunirà le proposte Roberto Cavalli Angels&Devils per bambine e bambini.
La creatività tutta italiana si espande anche sul web. Pitti Bimbo 74 continua online per un mese, permettendo a tutti i buyer di rivivere virtualmente l’esperienza del salone. Ma la novità di questa edizione è il servizio di temporary showroom: uno spazio promozionale – limitato alla durata della fiera online – in cui gli espositori potranno disporre di una sezione per presentare i capi di punta della nuova collezione e ricevere ordini da parte dei buyer. Nuovo lancio anche per l’E-Pitti blog: un punto di ritrovo per tutti gli appassionati che vogliono rimanere aggiornati sulle ultime novità della fiera.
Il tutto per presentare al meglio quello che è già da tempo considerato il vero settore di punta del childrenswear: il Made in Italy. Fatto con amore e solidarietà, ma soprattutto con qualità e stile.

 

Martina D’Amelio

  • Simonetta for Unicef – Pitti Bimbo 74 (Special Guest: Beppe Fiorello)

  • Simonetta for Unicef – Pitti Bimbo 74 (Special Guest: Beppe Fiorello)

  • I Pinco Pallino FW 2012/2013 collection – Pitti Bimbo 74 (Special Guest: Alena Seredova)

  • Roberto Cavalli Junior FW 2012/2013 collection – Pitti Bimbo 74 (Special Guest: Eva Cavalli)

  • Marni FW 2012/2013 collection – UOLL, Firenze

  • Marni FW 2012/2013 collection – UOLL, Firenze

  • Young Versace FW 2012/2013 collection – Palazzo Corsini, Firenze

  • Young Versace FW 2012/2013 collection – Palazzo Corsini, Firenze

  • Fendi Inglesina Stroller FW 2012/2013


Potrebbe interessarti anche