News

Pitti Uomo 94: 10 anticipazioni del prossimo Salone

Martina D'Amelio
29 maggio 2018

Pitti Uomo è pronto a tornare a Firenze con l’edizione n°94: la manifestazione internazionale per il menswear e il lifestyle contemporaneo riapre i battenti in Fortezza dal 12 al 15 giugno 2018 e si preannuncia ricca di novità. Ecco tutto quello che c’è da sapere in 10 anticipazioni. 

1 | I numeri, il tema, le novità delle sezioni. Pitti Uomo accoglierà 1.240, di cui 561 esteri (45% del totale. Il tema dei saloni di quest’anno, inaugurato proprio da Pitti Uomo? P.O.P Pitti Optical Power: un concept-caleidoscopio di pattern full color curato dal life-styler Sergio Colantuoni. Quest’edizione sarà dedicata alle collezioni primavera-estate 2019, e in particolare ai nuovi nomi del menswear, come dimostra la partnership con la Mercedes benz Fashion Week Tblisi, che punta l’attenzione sulla scena creativa dalla Georgia, e Scandinavian Manifesto: una selezione unica di 17 collezioni firmate da fashion designer emergenti e nomi più consolidati provenienti da Danimarca, Svezia e Norvegia.
Tra le novità inerenti alle sezioni del Salone, arriva I go out, il nuovo progetto sull’outdoor style alla Sala Della Ronda. La passione per gli spazi aperti e gli sport legati alla natura incontra il design e la ricerca stilistica più avanzata, tra aspirazione al well-being e un nuovo equilibrio tra uomo e natura. Agli Archivi invece, Unconventional racconta gli stili luxury underground attraverso collezioni esclusive e di carattere per un guardaroba iper contemporaneo, agender e tutto nuovo. Si intensifica l’esclusività di Make, la sezione che valorizza una nuova generazione di artigiani da tutto il mondo. In scena per la prima volta alla Sala della Rondino vestita per l’occasione di un nuovo concept davvero prezioso.

Il layout del nuovo progetto I go out

 2 | Special Guest(s). Paul Surridge, direttore creativo di Roberto Cavalli, sarà il prossimo special guest di Pitti Uomo: in programma il lancio in esclusiva mondiale del nuovo progetto di moda maschile della Maison. Il brand è pronto a riconquistare Firenze con un fashion show-evento speciale il 13 giugno. Protagonista sarà proprio Paul Surridge, alla sua prima prova con la collezione maschile e direttore creativo di tutte le linee del gruppo da maggio 2017. Per il segmento low cost, invece, sarà Cos lo special guest: per il marchio fast fashion si tratta di un vero e proprio debutto. Prevista non una sfilata, ma una performance di danza coreografata da Wayne McGregor, per svelare una capsule collection esclusiva. Il suo nome? “Soma”.

3 | Menswear Guest Designer. Il designer londinese Craig Green presenterà a Firenze la sua collezione primavera-estate 2019 in veste di Guest Designer del Salone. Prevista una sfilata esclusiva il 14 giugno. Cosa ci attende in passerella? Tutto il suo stile unico, che mixa influenze del workwear e volumi futuristici, silhouette scultoree e aspetti funzionali. Un debutto importante e tutto italiano per uno degli stilisti più promettenti del panorama internazionale.

4 | Designer Project. Il fashion designer giapponese Fumito Ganryu presenterà in occasione di Pitti Uomo la sua etichetta indipendente. Lo stilista svelerà, nel corso di un evento mercoledì 13 giugno, la pura essenza del suo stile: una nuova filosofia di modern & conceptual casual wear che porta il suo nome.

Uno scatto della presentazione di 7 Moncler Fragment Hiroshi Fujiwara presentata alla scorsa edizione di Milano Moda Uomo

5 | Il primo capitolo di Moncler Genius. Dopo aver rivelato il progetto Genius lo scorso febbraio a Milano Moda Uomo, Moncler è pronta a presentare i primi frutti a Pitti Uomo. Sotto i riflettori alla kermesse il 13 giugno una parte della prima delle 8 linee realizzate in tandem con altrettanti creativi: la capsule collection 7 Moncler Fragment Hiroshi Fujiwara, che sarà svelata con un evento musicale, per poi sbarcare il giorno successivo nei negozi Moncler, sul sito del brand e in esclusiva su Matchesfashion.com per cinque giorni.

6 | Gli anniversari speciali. Herno celebra 70 anni di storia e presenta Library alla Stazione Leopolda (12-13 -14 giugno 2018). Un exhibition che celebra il “gancio”, iconico elemento della rinascita di un brand che continua a fare la storia del Made in Italy dal 1948. Seguito a ruota da Lardini, che festeggia l’importante anniversario dei suoi primi 40 anni di attività con un evento in uno spazio speciale in Fortezza: un breakfast al naturale tra fiori colorati, i “simboli” del brand.

La locandina della mostra Fanatic Feelings

 7 | Gli eventi da segnare in agenda. Birkenstock riparte da Firenze, e per la precisione dallo storico Giardino Torrigiani, con una sfilata–showcase e un party, mercoledì 13 giugno. Un progetto speciale firmato da Michel Gaubert, affiancato dalla Natural Skincare foot treatment suite in Fortezza, dedicata anche alla linea beauty. Mcm svela con un fashion show mercoledì 13 giugno le nuove collezioni di capi e accessori dall’anima sporty, mentre giovedì 14 giugno sarà BED j.w. FORD, label di ricerca fondata dal giapponese Shinpei Yamagishi, ad andare sotto i riflettori. Dal canto suo, Federico Curradi torna a Firenze per presentare, nel pomeriggio di giovedì 14 giugno, in anteprima e con un’installazione-evento nel giardino di un palazzo nobiliare, la menswear collection primavera-estate 2019 del brand che porta il suo nome, mentre Emilio Pucci presenta un’installazione speciale firmata a 4 mani con il re dei manichini Bonaveri. E ancora, il lancio esclusivo del nuovo progetto Ermenegildo Zegna – Beachwear; Paul&Shark con la capsule collection Nick Wooster X Paul&Shark; e il debutto della nuova linea di Iceberg, Ice Play, legata al mondo della street couture. Continua poi la partnership tra Pitti Uomo e Mini, in campo dal 2015: quest’anno, in arrivo una speciale collaborazione tra MINI e The Woolmark Company, che insieme realizzeranno la capsule collection “Field Notes”. Quattro designer emergenti internazionali saranno impegnati a trasporre le loro personali storie di viaggio in una serie di prodotti contemporary fashion che verranno presentati a Pitti Uomo 94.

8 | L’ampliamento di Gucci Garden. Gucci inaugura due nuove sale martedì 12 giugno nella Galleria curata dal critico Maria Luisa Frisa, all’interno del Gucci Garden – ideato dal direttore creativo della Maison Alessandro Michele – nello storico Palazzo della Mercanzia, in Piazza della Signoria a Firenze.
Per l’occasione, nella boutique del Gucci Garden saranno presentati nuovi prodotti in edizione limitata con le illustrazioni di un artista top secret, al suo debutto nella collaborazione con la Maison.

9 | La mostra sul calcio. Fondazione Pitti Immagine Discovery presenta Fanatic Feelings – Fashion Plays Football, una mostra curata da Markus Ebner, fondatore dei fashion magazine Achtung Mode e Sepp Football Fashion, e dal critico d’arte contemporanea Francesco Bonami. La mostra nel complesso di Santa Maria Novella metterà in luce l’attrazione che il mondo del calcio esercita sulla moda e sulla costruzione dell’immaginario maschile, fino al 22 luglio 2018.

10 | Gli eventi in città. Fuori dalla Fortezza, ma in contemporanea alla manifestazione, sfileranno i new talents di Polimoda, il 12 giugno alla Manifattura Tabacchi con la Separate Collection: le venti migliori collezioni realizzate dai diplomandi in Fashion Design. Seguite a ruota da quelle di Istituto Marangoni, che sarà protagonista a Firenze con due appuntamenti dedicati alla moda maschile. Lunedì 11 giugno, i migliori studenti delle scuole di Milano, Londra e Parigi ed Armando Costa, vincitore della prima edizione di I’M Alumni Collections (R)evolution, sfileranno con le loro collezioni menswear; giovedì 14 giugno, la scuola ospiterà una talk sui temi più attuali legati al mondo della moda. Il 12 giugno invece verrà celebrato con un party, a Firenze alle Serre Torrigiani, il ritorno in edicola de L’Uomo Vogue, che festeggia 50 anni. E ancora, un fitto calendario di eventi coinvolgerà Firenze e i suoi luoghi più esclusivi, come l’inaugurazione della boutique di Giorgio Armani, in via de’ Tornabuoni, e l’evento firmato Ermanno Scervino.


Potrebbe interessarti anche