Men

Pitti Uomo 96: gli highlights e i prodotti da non perdere

Vittorio Francesco Orso Ferrari
13 Giugno 2019

Il finale della sfilata di Salvatore Ferragamo a Firenze in occasione di Pitti Uomo 96

È un’edizione speciale quella di Pitti Uomo 96, che ha aperto le porte della città fiorentina l’11 giugno e terminerà venerdì 14: sfilate, eventi ed espositori da ogni parte del mondo animano la città di Firenze come mai prima d’ora per presentare le collezioni maschili primavera-estate 2020.

Oltre 1220 i marchi presenti, di cui 549 (il 45% del totale) esteri, e ben 230 brand compaiono tra le nuove proposte e i rientri in grande stile. E poi? Tanti défilé ed eventi eccezionali che fanno risplendere il capoluogo toscano all’insegna della moda uomo tra nuove tendenze e svolte sempre più green.

Se ancora non siete convinti che si tratti di un’edizione da ricordare, ecco per voi un rapido recap degli esclusivi eventi – e prodotti – da non perdere nei prossimi giorni a Pitti Uomo 96!

  • I capispalla di Blauer USA per la stagione estiva che verrà si ispirano al mondo militare e poliziesco, con tratti urban che mantengono intatto l’heritage del brand che punta sempre più all’ecosostenibilità.

  • Marco De Vincenzo firma il Pitti Italics Special Event di quest’edizione con il debutto della sua prima collezione Uomo SS 2020 presso il Tepidarium del Roster del Giardino dell’Orticultura.

  • L’altra attesissima sfilata, in Piazza della Signoria, porta il nome di Salvatore Ferragamo, che presenta la nuova collezione Uomo per la primavera-estate 2020 firmata dal direttore creativo Paul Andrew.

  • A | X Armani Exchange per la prima volta a Pitti Uomo: presenta in esclusiva le sue collezioni Uomo e Donna con capi e accessori che attingono dall’immaginario streetstyle in un continuo gioco di richiami cross-gender.

  • Il brand Karl Lagerfeld rende omaggio al grande stilista recentemente scomparso e celebra la sua immensa eredità creativa come icona della moda attraverso la collezione SS 2020.

  • Nell’anno del 50° anniversario, Moon Boot sceglie Pitti per lanciare la sua prima collezione footwear estiva, rimanendo però fedeli al proprio DNA.

  • Bikkembergs rilancia il brand grazie al direttore creativo Lee Wood, presentando a Firenze la nuova collezione primavera-estate 2020 presso il piazzale delle Ghiaie.

  • Canali sceglie la kermesse fiorentina per dar vita al racconto di un’estate italiana, nella tranquillità di una casa immersa nel verde, protagonista della collezione estiva.

  • Si ispirano all’Arts and Crafts inglese di fine ‘800 i 160 spettacolari modelli firmati Borsalino.

  • La nuova linea di cravatte firmata Ulturale – che quest’anno sarà tra gli sponsor di American Magic durante l’America’s Cup – si compone di nove capsule ispirate alle icone degli anni Ottanta.

  • È un ritorno a Firenze quello di Drumohr, che opta per uno spazio tutto nuovo al Piano Attico con molte novità: una Capsule Swimwear e la linea sportiva I-Drumohr.

  • Save The Duck percorre la via della sostenibilità grazie alla nuova Circular Economy Jacket, prodotto con il 100% di materiali totalmente riciclabili.

  • Bianchi e Nardi propone un viaggio tra passato e presente con la nuova collezione Motorcycle SS 20: è la Bisaccia a farsi ispirazione principale di questa linea grintosa e versatile.

  • Extralight è la caratteristica principale della stagione Spring-Summer 2020 firmata Tagliatore: capi super leggeri disegnano una nuova eleganza, per un vestire contemporaneo e raffinato, ideale per un guardaroba cosmopolita.

  • Sono le ciabatte in pvc la nuova proposta firmata Menghi presentata al Pitti per la prossima stagione calda.

  • La simpatica collezione SAVANA RAP di Gallo trasforma gli animali della Savana (dal babbuino alla zebra, passando per il rinoceronte e la giraffa) in rapper in grado di dar voce al disagio del loro habitat naturale, il cui equilibrio è ormai in pericolo.

  • È di K-Way la giacca traspirante, antivento e antistropiccio più trendy presentata a Firenze.

  • La nuova collezione primavera-estate di Doriani Cashmere è pura esaltazione dei propri filati e della linea accessori, a cui si aggiungono le due special edition per il ventesimo anniversario del primo monomarca di Forte dei Marmi.

  • È il gusto etnico a fondersi con i capi della primavera-estate 2020 firmati Manuel Ritz: i quattro pattern esclusivi del brand si mischiano in differenti tipologie ai colori delle spezie del suk di Marrakech.



Potrebbe interessarti anche