Postcards

Poggio Cagnano, un gioiello nascosto nella Maremma

Carla Diamanti
20 Giugno 2019

L’ho già detto. Talvolta ho bisogno di rifugiarmi in un luogo evocativo, armonioso, bello. Può essere ovunque, meglio nella natura. Lontanissimo o dietro casa, non importa. Ciò che conta è l’energia che saprà trasmettermi, per ritrovarmi, ricaricarmi, ripartire.

Le colline dolci che giocano a rincorrersi fanno al caso mio. Spengo il motore, scendo dall’auto, respiro. Sono pronta. La Maremma si allunga ai piedi di queste colline, le lambisce ma si mantiene distante, diversa. I colori si moltiplicano sullo sfondo, distinguendosi. La Maremma si declina in pianura, colline e villaggi, soprattutto in casolari. Magari circondati da un vigneto disteso su un poggio.

Mi ritrovo a guardare il panorama stringendo un calice di vino. Profuma e mi rimanda alla natura. Soprattutto mi racconta una storia di rinascita, come quella che cerco. Un casale abbandonato, un colle da cui lo sguardo spazia dalla torre di Manciano al mare dell’Argentario. Un piccolo appezzamento di terra che genera un vino di altissimo livello. Alessandro lo ha scoperto pochi anni fa e se ne è innamorato. Così diverso dalla frenesia londinese della sua vita quotidiana, così speciale. Poggio Cagnano, un gioiello nascosto nella Maremma, è l’incarnazione di un sogno. Il casale abbandonato che diventa azienda di eccellenza, filari che producono acini eccezionali, un vecchio uliveto che trova vigore e che regala un olio di grande qualità.

Mentre il Sangiovese mi riconcilia con il mondo, la storia di Alessandro e di Pietro, suo padre, mi scorre davanti come un film. Un rilievo con pendenze estreme, escursioni termiche consistenti, vento costante, secco e fresco, viti e olivi che crescono sulla roccia arenaria, boschi di querce tutto attorno. E poi il lavoro, la scommessa, la tenacia, il calice di vino che sorseggio.

Non so quanto resterò da queste parti. So solo che qui, a Poggio Cagnano, ho trovato l’armonia che stavo cercando. Probabilmente è la stessa che hanno trovato loro e dove portano, viaggio dopo viaggio, le ispirazioni che traggono girando per il mondo.



Potrebbe interessarti anche