News

Prada Invites: i nuovi nylon must-have per la primavera-estate 2019

Martina D'Amelio
6 Maggio 2019

Puntuale con la nuova stagione torna Prada Invites, il progetto che coinvolge brillanti menti creative nella rielaborazione in chiave fashion del materiale icona della Maison: il nylon.

Cini Boeri e la sua creazione

Anche per la primavera-estate 2019 i pezzi unici in questo tessuto industriale che ha sovvertito l’idea convenzionale di lusso sono pronti a conquistare gli armadi delle fashion addicted. A realizzarli, Cini Boeri, Elizabeth Diller e Kazuyo Sejima: architetti donna di primissimo piano, dalle identità individuali e professionali ben definite, che hanno dato vita a tre accessori esclusivi.

Elizabeth Diller e la sua creazione

La designer italiana ha creato una borsa che può espandersi o ridursi in base alla necessità, pratica e adatta a qualsiasi circostanza, pensata per le esigenze delle donne di oggi. Dal canto suo, l’architetto giapponese ha disegnato “daln” e “yooo”, due borse allungate e ricurve, divertenti e versatili; la creativa americana ha ideato invece “The Yoke” aka “The Envelope”, la borsa porta abiti che si trasforma in un capo di abbigliamento, campionessa di multifunzionalità.

Pensato dalle donne per le donne, questo nuovo capitolo di Prada Invites interpreta ancora una volta le molteplici rappresentazioni della donna di oggi, percepite proprio da punti di vista unici (e femminili).

Kazuyo Sejima e la sua creazione

I nuovi pezzi Prada Invites sono già disponibili presso selezionati negozi Prada, come Alexandra House a Hong Kong, Av. Montaigne a Parigi, Mall SKP a Beijing, Galleria Vittorio Emanuele II (boutique donna) a Milano, Epicentro Aoyama a Tokyo, Old Bold Street a Londra, Kurfurstendamm a Berlino, Epicentro Beverly Hills a Los Angeles e Epicentro Broadway a New York. Tutti sono ospitati in originali allestimenti che raccontano il dietro le quinte del progetto di ciascun architetto: perché la femminilità è un dono prezioso, tutto da esaltare.



Potrebbe interessarti anche